Il mondo del golf non sarà più lo stesso

I 4 assi. Hanno vinto la competizione tag team, di un colpo sul Punch GC a sorpresa di Cameron Smith. In uno scenario perfetto, in uno spettacolo perfetto. LIV ha concluso in fretta la sua stagione 2022, assicurandosi di una cosa: cambiare per sempre il mondo del golf.

Durante il round finale del LIV Tag Team Championship presentato in onda, Cameron Smith avrà scaldato DJ e compagni fino al traguardo. Punto di valutazione o meno, Cameron Smith ha dimostrato a tutti, ancora una volta, di essere tra i migliori al mondo. (Comunque, questa disposizione è ancora valida?)

L’australiano ha riportato un -7 su una pista, Doral, asciugata al sole nei giorni scorsi, colpita da forti venti e soprattutto ben preparata ad affrontare i big di Norman. La posizione delle bandierine alle 9, 16 e 18 può cambiare l’esito della traiettoria dell’intera squadra con il semplice tocco di un dito. Il +2 di Leishman nell’ultima sessione è arrivato in un momento particolarmente negativo, poiché è stato difficile battere nella partita di venerdì e sabato.

Insomma, al termine di questi otto tornei 7 presentati in onda, comprendiamo meglio la teoria della coordinazione di squadra, dopo averla vissuta da vicino. Come non mi piace? Come non essere sorpresi? HV3 sconfigge Brooks Koepka in una gara a senso unico, ma è ancora escluso, poiché i suoi Niblicks non saranno all’altezza delle sue prestazioni. Laurie Kanter che ha sconfitto Patrick Reed è un grande giocatore nelle partite, ma deve ancora tornare a casa perché la sua squadra di Clix non ha resistito al battello a vapore di 4 Aces.

Ian Poulter è stato portato sulla Terra da Koepka. Garcia ha brillantemente diretto Cameron Smith per dimostrare quanto la partita sia la sua ricetta. Insomma, da venerdì, Steve ed io, del nostro studio nel TVA Building di Montreal, siamo rimasti stupiti dal talento che ci si presenta davanti, ma soprattutto dai capovolgimenti di situazioni, una quanto l’altra improbabile.

READ  Squadra 23 al via?

Questo fine settimana è davvero nato il format del team LIV. Lo amo e lo tengo stretto. Come Dave a Laval, come Gilbert sulla North Shore, come Jean-Yves a Lac Saint-Jean, come Isabelle a Trois-Rivières. Come tutti quelli che ci hanno scritto dall’inizio della stagione per manifestare il loro interesse e dirci che… “Accidenti, ci si sente bene!”

Ora verso il 2023.

Una meritata pausa, LIV si prepara al suo 02° anno

“Sì, ma c’era tanta gente nella Ryder Cup! »….

pieno di speranza. È senza dubbio la più grande competizione di golf del mondo. LIV ha 8 anni. calmati, capo.

Focus su LIV nel 2023: creare un calendario globale che consentirà loro di sbarcare nei mercati da conquistare come Spagna, Australia, Nuova Zelanda, … Canada. Non sorprenderti quando nel programma, che sarà annunciato nelle prossime settimane, vedrai una sosta in un campo di Toronto. L’elenco delle possibilità è lungo. Se i sogni sono consentiti, spero di vedere le grandi costellazioni nere del LIV stabilirsi nella vita marina sui sentieri leggendari di Cabot Cliffs, ma sono io.

Altro focus: Leaf’s Bread and Butter… ragazzi. L’anno dell’intrusione è finito. I dadi vengono lanciati e i cattivi attori verranno rivelati. Va bene dire in piena TV che sarai nel PGA Tour fino alla fine della notte, ma ovviamente le migliori reclute della LIV saranno i migliori giocatori della LIV.

Le discussioni saranno animate tra Xander Schauffele, Patrick Cantlay, Mito Perreira ei loro amici alla Norman Arena. Due dei 10 migliori giocatori del mondo, che sono chiaramente interessati a questo nuovo modo di giocare a golf.

Per i leader del LIV, è abbastanza chiaro che le squadre saranno annunciate entro la fine del 2022. 48 giocatori più un giocatore di riserva per squadra. Sotto forma di franchising sportivo, i giocatori possono anche svolgere un ruolo dirigenziale in esso, come “azionisti”.

READ  Il risveglio del Real Madrid parla in Spagna, e il match tra Juventus e Inter scuote l'Italia

Se Turk Petit, James Piot, Henny de Plessis, Ormsby Valley e altri sono in pericolo, scommettiamo che i volontari che li sostituiranno affluiranno ai cancelli.

Restano ancora due cose da sistemare: i punti in classifica e l’accesso ai campionati maggiori.

Per quanto riguarda i punti in classifica, la classifica attuale è già superata. Come possiamo dire che i nostri numeri e punti sono reali sapendo che giocatori come Dustin Johnson e Cameron Smith vacillano in classifica ogni settimana, nonostante le loro prestazioni impressionanti? La mia previsione: prima o poi apparirà una nuova entità e la classifica mondiale avrà più letture, come nel pugilato, come nel tennis.

Ultimo ma non meno importante… i grandi tornei. Martin Slumbers di R&A, che ha sanzionato The Open, ha spiegato che i giocatori LIV con accesso al torneo saranno presenti. Cameron Smith ci sarà, a colpo sicuro. Fino al compimento dei sessant’anni, secondo l’esenzione. Per gli altri, stiamo creando un sistema di qualificazione che consente ad altri giocatori appartenenti all’élite globale di classificarsi.

“Il torneo è aperto”, ha detto Pantofole, “da 150 anni. Per rispetto dei concorrenti e del campionato, non possiamo cambiare il corso della storia”.

Ecco perché Adam Scott saranno i primi giorni per cambiarsi la giacca in aereo. A metà dicembre 2022 verrà annunciato come membro di Punch GC.

Ora anche gli US Open sono… aperti. Come si può giustificare che Brooks Koepka (2017, 2018) Bryson DeChambeau (2021) Martin Kaymer (2014) non abbia potuto partecipare? Mentre dall’altra parte dell’oceano stiamo mostrando chiarezza e rispetto per le esenzioni che ci sono state concesse? Come si fornisce una spiegazione in piedi?

Sì, Xander e Cantlay sono sbarcati nel LIV… Credi davvero che presentarsi in Italia nel 2023 per la Ryder Cup, senza DJ, senza Xander, senza Cantlay, senza Brooks, senza Bryson… abbia senso? Non guardarti intorno nella stanza… sarebbe totalmente ridicolo, persino stupido.

READ  Osimin assente da qualche giorno? Napoli continua

E sai cosa sarebbe più stupido? Sono invitati ai principali tornei, ma non sono inclusi nelle promozioni, nelle conferenze stampa e, se superano un torneo, non sono inclusi in modo uniforme nella copertura televisiva. Oh. il momento. Questa è l’idea del DP World Tour…

E in questo momento, DPWT ha bisogno di Sergio Garcia, Patrick Reed e Paul Casey molto più di quanto non abbiano bisogno del Circuit Keith Bailey.

Insomma, un buon riposo per gli atleti che in questa stagione ci hanno regalato uno spettacolo eccezionale. Grazie a tutti per i vostri commenti, per i vostri scambi e per il vostro impegno. Grazie per la vostra apertura e curiosità e soprattutto grazie per il vostro amore per il golf.

Grazie al mio compagno Steve Foisy, che sulla sedia accanto a me è stato eccezionale per tutta la stagione. Desidero sinceramente trascorrere il mio fine settimana al suo fianco fino alla mia vecchiaia. (Sono un romantico). Grazie ai registi e ai tecnici che hanno reso lo spettacolo quello che era, ed è stato un enorme successo.

E un ringraziamento speciale a LP Neveu e Martin Larcoque per la fiducia. Golf su TVA Sports, finalmente!

Anche la stagione slanciata arriva giusto in tempo per il tuo animatore. Dopo otto episodi dello spettacolo “The Pros” dell’East Coast Pro Tour, nove episodi di “Get Out Golf” on the road e 7 fine settimana al LIV… è ora di tornare a casa a metà stagione per dare il benvenuto alle nostre piccole ragazze che lo farà. Vedere la luce del giorno di giorno in giorno. Milan, suo fratello maggiore, mamma e papà sono tutti molto entusiasti di dargli il benvenuto nel quartetto ormai completato.

In attesa dell’attacco del 2023! A presto!

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.