Il mandato di Paulo Dybala dovrebbe essere esteso presto

Dopo aver perso lo scudetto per la prima volta dal 2010-2011 e l’addio di Cristiano Ronaldo, la Juventus è in fase di ricostruzione. La dirigenza torinese ora vuole ripristinare e rivendicare il campionato italiano con la sua giovane forza lavoro, come le reclute Manuel Locatelli, Moise Kean, Weston McKinney, Caio Jorge o Mohamed Ihatarin. Ma in assenza del portoghese, la vecchia signora richiede un miglioramento offensivo, motivo per cui la capolista conta su Paulo Dybala per conquistare cinque volte il Pallone d’Oro. Arrivato nel 2015 al fianco del Torino dal Palermo argentino, che con il suo club sapeva tutto e ha superato i 100 gol con la Juventus in questa stagione, è tornato ai massimi livelli dopo un’altra stagione complessa segnata dalle ferite.

affare imminente?

Scintillante durante il suo sodalizio con Cristiano Ronaldo agli ordini di Maurizio Sarri, “La Goya” sarà il suo momento migliore agli ordini di Massimiliano Allegri, l’allenatore che lo ha nominato, di cui ha avuto fiducia al fianco del Torino e che “trova” in questa stagione. Quest’ultimo vuole tenerlo a tutti i costi, motivo per cui i suoi capitani vogliono allungarlo da tempo, mentre il contratto di Dybala scade il prossimo giugno. Di conseguenza, quest’ultimo dovrebbe presto continuare ad avventurarsi al fianco dell’Allianz Stadium. E questo è comunque quanto ha annunciato su Twitter il giornalista italiano Fabrizio Romano, secondo lui la Juventus è sul punto di concludere un accordo con l’argentino per un nuovo contratto. “Stiamo negoziando nel modo giusto. Riteniamo di essere vicini a un accordo e siamo ottimisti”, ha dichiarato il vicepresidente del club Pavel Nedved. Questa notizia delizierà i tifosi dei club di maggior successo d’Italia, che sono solo 13esimi dopo 5 partite in Serie A.

READ  Registrati per Oleksiak - TVA Sports

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *