Il debito globale è vicino al 100% del PIL

Il debito è aumentato del 14% lo scorso anno a causa della pandemia e dei massicci piani di aiuti.

Enormi piani per rispondere alla pandemia e rafforzare l’economia per attutire lo shock hanno fatto aumentare il debito dei paesi. Il debito pubblico mondiale è balzato del 14% nel 2020 rispetto al 2019, con un ammontare complessivo di 88 trilioni di dollari, avvicinandosi alla soglia del 100% del Pil, indica il rapporto annuale sul controllo del bilancio del Fondo monetario internazionale, diffuso nel quadro delle assemblee generali autunnali. .

Le economie sviluppate rappresentano il 122,7% del PIL. I livelli variano dal 254,1% per il Giappone, 155,8% in Italia, 133,9% negli Stati Uniti, 115,1% in Francia e 69,1% per la Germania. Anche le economie emergenti hanno registrato un forte aumento, al 64% contro il 54,7% del 2019, sempre con differenze significative. Il debito del Brasile, il più alto tra i maggiori paesi emergenti, sfiora il 100%, al 98,9%, a differenza della Russia, al 19,3%. Il 2020 ha visto anche un aumento del disavanzo pubblico, al 10,2% del PIL globale, a un livello simile a quello dei paesi

Questo articolo è solo per gli abbonati. Hai ancora il 66% da scoprire.

Sviluppare la tua libertà significa sviluppare la tua curiosità.

Continua a leggere il tuo articolo per 1€ nel primo mese

Già iscritto? accesso

READ  "Possiamo viaggiare molto con l'immaginazione".

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *