I Bleues si sono spaventati contro l’Italia

Una schiacciante vittoria (72-45) sulla Spagna, una delle tre migliori selezioni al mondo, seguita da un ric-rac successo sull’Italia (69-61 d.C.), meno referenziata e privata della sua stella Cecilia Zandalasini. I preparati sono sinusoidi. Questo, prima di un’estate frenetica come mai prima (Euro e Olimpiadi), non fa eccezione. Valérie Garnier lo sa, ” proviamo a trovare le parole per dire che battere la Spagna due volte non è la realtà, ma … “I Bleues si sono visti senza dubbio troppo bravi al momento di giocare la prima delle quattro partite in sei giorni a Mulhouse.

Di fronte a 400 spettatori, metà della sagoma autorizzata, gli Azzurri sono stati presi alla gola martedì sera. “Siamo rimasti sorpresi dalla loro intensità, ha riconosciuto l’esterno Valériane Vukosavljevic. Abbiamo davvero sofferto. Per noi è un campanello d’allarme. “ Certe cifre sono, è vero, un po ‘spaventose: 25 punti segnati a metà tempo, 24 palloni vaganti alla fine, 4/15 tre punti.

L’Italia è fisicamente crollata

Non è stato fino a quando le azzurre hanno ceduto fisicamente agli straordinari, piegandosi su diversi contropiedi tra cui quello di Sandrine Gruda, che da sedici mesi giocava la sua prima partita con le Azzurre e che già appariva fortissima.

“Non è la faccia migliore della Francia ma ha vinto”, ha risposto Olivia Epoupa con freddezza, molto in vista ieri. Forse troppo per l’allenatore, che se ne è pentito “Gli spruzzi non sono dello stesso livello dietro di lei”. L’Italia non dovrebbe aspettarsi così tanta clemenza oggi (18.30), partita in cui Valérie Garnier reintegrerà Alix Duchet e Iliana Rupert, conservate ieri, e che sarà decisiva per la composizione del girone finale per l’Euro (17-27 giugno) .

READ  l'indiscrezione del sottosegretario Zampa, corto circuito al governo - Libero Quotidiano

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *