Ha avuto un infarto dopo che due abusivi sono stati trovati nella sua casa

Ha avuto un infarto dopo che due abusivi sono stati trovati nella sua casa

Un uomo di 75 anni è rimasto completamente terrorizzato quando ha trovato una coppia che si rifugiava nella sua casa in Arkansas, negli Stati Uniti. Lo stress provato gli ha causato un infarto, secondo quanto riportato da molti media americani.

Gary Brankle ha trascorso alcune settimane in un centro di cura per riprendersi da un problema medico. Tuttavia, quando tornò a casa il 30 maggio, lo attendeva una spiacevole sorpresa.

Secondo quanto riferito, Kelly DeShields e Matthew Villagran hanno approfittato della sua assenza per rimanere nella residenza per almeno un mese. Secondo il media americano KNWA, la coppia ritiene che la casa non sia abitata da anni.

Il 54enne ha anche tentato di impossessarsi della proprietà dell’immobile dopo aver seguito le istruzioni di Google, secondo una dichiarazione giurata ottenuta dalla procura. New York Post.

In seguito ha ammesso che nessuno le aveva detto che avrebbe potuto occupare la terra.

Il signor Brankle è stato nuovamente ricoverato in ospedale dopo aver subito un attacco di cuore. Al momento della stesura di questo articolo, le sue condizioni di salute non erano chiare, ma ha potuto confermare di non aver riconosciuto gli occupanti abusivi né di aver dato loro il permesso di vivere nella sua casa.

Secondo il centro di detenzione della contea di Benton, la coppia è anche accusata di aver bruciato i documenti personali del signor Brankle e alcune decorazioni.

I due individui sono stati arrestati il ​​5 giugno con l’accusa di furto con scasso. Il centro di detenzione ha affermato che sarebbero stati trattenuti in custodia cautelare fino alla loro comparizione in tribunale il 15 giugno.

READ  I soldati ucraini iniziano l'addestramento negli Stati Uniti

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *