Guerra in Ucraina: Israele nega la richiesta di resa di Kiev

Israele sabato ha confutato l’affermazione di un funzionario ucraino secondo cui lo stato ebraico avrebbe invitato il presidente ucraino ad accettare le condizioni offerte da Mosca per porre fine al conflitto tra Russia e Ucraina.

• Leggi anche: Mosca ha affermato che la situazione umanitaria in Ucraina è stata “catastrofica” in alcune città

• Leggi anche: Le sanzioni economiche alla Russia sono efficaci?

• Leggi anche: Zelensky accenna a un “approccio radicalmente diverso” a Mosca nei colloqui

Secondo diversi media israeliani, un alto funzionario del governo ucraino avrebbe considerato inefficaci gli sforzi di mediazione del governo israeliano, che, ha detto, trasmetterebbe messaggi da una parte all’altra solo come una “cassetta postale”.

Secondo quanto riferito dal quotidiano di sinistra Haaretz, l’anonimo alto funzionario ucraino ha affermato che il primo ministro israeliano Naftali Bennett vuole che l’Ucraina si arrende e ha esortato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ad accettare i termini di Mosca in una conversazione telefonica.

“Queste affermazioni (…) sono completamente false”, ha detto sabato una portavoce di Bennett in una dichiarazione, un evento raro durante lo Shabbat, il giorno di riposo settimanale ebraico.

“In nessun momento il primo ministro Bennett ha consigliato al presidente Zelensky di accettare un accordo con Putin”, ha detto.

“In nessun momento ha detto a Zelensky come avrebbe dovuto comportarsi e non aveva intenzione di farlo”, ha aggiunto.

Sabato sera signori. L’ufficio del primo ministro israeliano ha dichiarato in una dichiarazione che Bennett e Zelensky hanno parlato al telefono.

“La conversazione, durata più di un’ora, si è concentrata sui modi per fermare i combattimenti in Ucraina e gli sforzi di Israele in questo senso”, ha aggiunto.

READ  La Corea del Nord spara un proiettile non identificato

Da quando ha invaso l’Ucraina il 24 febbraio, Israele è stato attento a non condannare duramente l’offensiva russa, sottolineando i forti legami che unisce sia a Mosca che a Kiev.

Ma allo stesso tempo, Bennett ha inviato aiuti umanitari in Ucraina e ha cercato di mediare tra i due paesi, anche visitando il Cremlino.

L’ambasciatore dell’Ucraina in Israele, Yevgen Kornichuk, lunedì ha elogiato gli sforzi di mediazione israeliani, ma si è lamentato del fatto che lo stato ebraico non avesse accettato di spedire equipaggiamento di difesa, in particolare elmetti e giubbotti antiproiettile, nel suo paese.

Secondo i media israeliani, Bennett ha ripetutamente rifiutato le richieste di assistenza militare di Kiev.

Venerdì, Kornichuk ha anche esortato Israele a unirsi alle sanzioni occidentali contro la Russia.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.