Giorgia Meloni afferma che la pressione migratoria dell’Italia è “insostenibile”.

Giorgia Meloni afferma che la pressione migratoria dell’Italia è “insostenibile”.

Il capo del governo italiano di destra e estrema destra, Giorgia Meloni, ha confermato venerdì che la pressione migratoria di cui soffre il suo Paese con l’arrivo quotidiano di migliaia di migranti è “insostenibile” e ha invitato l’Unione europea a rispondere .

• Leggi anche: Il calo degli arrivi a Lampedusa, Parigi e Berlino si estende anche all’Italia

“La pressione migratoria a cui l’Italia assiste dall’inizio dell’anno è insopportabile. Ha detto in un videomessaggio trasmesso dalle sue agenzie: “È figlia di una difficile situazione internazionale” in Africa.

La signora Meloni stava interagendo con la situazione sull’isola italiana di Lampedusa, che si trova a meno di 150 chilometri dalla costa tunisina e rappresenta una delle prime fermate per i migranti che attraversano il Mar Mediterraneo nella speranza di raggiungere l’Europa.

La situazione a Lampedusa non era mai stata così tesa. Negli ultimi giorni, secondo il Ministero dell’Interno, è arrivata lì la maggior parte degli 11.000 migranti arrivati ​​da lunedì nel territorio italiano, che ha portato al centro di accoglienza gestito dalla Croce Rossa italiana, che ha una capienza di 400 persone. posti, essendo pieni.

La Meloni stima inoltre che “decine di milioni di persone” in Africa potrebbero voler lasciare i propri Paesi a causa di colpi di stato o carestie, considerando che “è chiaro che l’Italia e l’Europa non possono assorbire questa enorme massa” di migranti.

Mi sono rivolto nuovamente all’Unione europea e le ho chiesto di rispondere in modo rapido e deciso.

Ha scritto alla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen invitandola a venire a Lampedusa e toccare con mano la situazione, che è in costante miglioramento grazie ai numerosi trasferimenti di migranti nel continente.

READ  'Beautiful Baby', la commedia umana di Jim, girata a Herault

Ha inoltre invitato il presidente del Consiglio europeo Charles Michel a inserire la questione migratoria all’ordine del giorno del vertice dell’Unione europea di ottobre, annunciando che il suo governo intende adottare misure eccezionali.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *