Fusione con Alstom | Bombardier lascia il treno V300 italiano per Hitachi

(Parigi) Alstom trasferirà la partecipazione del suo nuovo partner Bombardier nel treno ad alta velocità Zefiro V300 al gruppo giapponese Hitachi, nell’ambito degli impegni richiesti dalla Commissione europea, ha annunciato mercoledì il gruppo.


“Questa transazione fa parte degli impegni relativi al V300 Zefiro che Alstom ha assunto con la Commissione europea in relazione all’acquisizione di Bombardier Transport”, ha affermato il gruppo in un comunicato stampa.

Costruito da Bombardier e AnsaldoBreda, il V300 era equipaggiato con le linee Frecciarossa di Trenitalia. Il completamento della transazione è previsto nella prima metà del 2022, previa consultazione con gli organi di rappresentanza dei dipendenti e le approvazioni normative.

“Alstom ha ora adempiuto ai suoi obblighi in merito allo smaltimento come richiesto dalla decisione della commissione” e “continuerà ad adempiere agli obblighi derivanti dagli ordini esistenti per le attrezzature per trattori da Trenitalia e ILSA al fine di garantire una transizione completa”, ha proseguito il gruppo francese. .

All’inizio di gennaio 2021, Alstom è diventata la numero 2 al mondo in questo settore, completando l’acquisizione della divisione trasporti della sua rivale Bombardier, per 5,5 miliardi di euro.

In cambio dell’approvazione della fusione da parte della Commissione europea, Alstom venderà anche la sua fabbrica di treni regionali Reichshoffen alla CAF spagnola.

READ  Galles, Svizzera o Turchia, chi accompagnerà l'Italia?

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *