Facebook sta costruendo un ‘metaverso’, il ‘Santo Graal’ di Zuckerberg

Facebook an annoncé lundi la création d’une équipe dédiée au “metaverse”, c’est-à-dire un “méta-univers” où réel et virtùl se fondent jusqu’à se confondre, una vision de science-fiction déjà présente dan Videogiochi.

Il metaverso incarna il futuro del social network, secondo il suo fondatore, Mark Zuckerberg.

“Spero che tra 5 anni la gente ci guarderà (…) principalmente come un metaverso”, ha detto in un’intervista a The Verge la scorsa settimana.

La nuova ambizione del gigante californiano dipende dalla divisione della realtà virtuale (VR) e dalla realtà aumentata, “Facebook Reality Labs” (FRL), diretta da Andrew Bosworth, nota responsabile dei casques immersifs à culis desés, principals de utilis. … in questo momento.

Le persone sono state reclutate dall’app Instagram, da Facebook Gaming (videogiochi) e da Oculus.

“Per raggiungere la nostra visione del metaverso, dobbiamo costruire il tessuto di collegamento tra (diversi) spazi digitali, al fine di superare i limiti fisici ed essere in grado di navigare tra di essi con la stessa facilità con cui ci si sposta tra le stanze di una casa”, ha affermato il presidente. lunedì il suo profilo Facebook.

Ha continuato, “La qualità primaria del metaverso sarà la presenza – sentirsi davvero presenti con le persone – e FRL ha costruito prodotti che hanno portato presenza in diversi spazi digitali per anni”.

Il metaverso definisce un cyberspazio parallelo alla realtà fisica in cui una comunità di persone può interagire sotto forma di avatar. Il concetto è stato sviluppato dall’autore Neil Stephenson in un romanzo di fantascienza.

Alcune comunità legate ai videogiochi hanno creato universi embrionali, come Roblox (una piattaforma che include innumerevoli giochi creati da bambini e ragazzi) o Fortnite (uno sparatutto e un gioco di sopravvivenza che ha conquistato 350 milioni di persone).

READ  Errore durante la visualizzazione dell'indirizzo IP e dei dati sullo schermo su PS5

Alla fine dello scorso aprile, ad esempio, più di 12 milioni di giocatori hanno seguito cinque concerti virtuali del rapper americano Travis Scott, apparso come avatar su Fortnite.

Gradualmente, schermi, ologrammi, visori per realtà virtuale e occhiali per realtà aumentata dovrebbero consentire “movimenti” fluidi degli universi virtuali in luoghi fisici, come il “teletrasporto”, secondo Mark Zuckerberg.

“Ho sempre pensato che questo sia il Santo Graal delle interazioni sociali”, spiega in un’intervista a The Verge, dove denuncia i limiti dello smartphone come mezzo di comunicazione e accesso agli spazi digitali.

Il metaverso, “è il successore di Internet mobile”, dice ancora.

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *