“È irrispettoso per la nostra professione”: le infermiere di Héma-Québec sono furiose

Le infermiere di Héma-Québec, senza contratto da quasi 4 anni, che manifestano questa domenica a Place Versailles a Montreal, chiedono la parità di retribuzione con i loro colleghi della rete pubblica.

“È irrispettoso per la nostra professione”, ha detto Vanessa Poirier, presidente dell’Unione degli assistenti infermieristici Hema Quebec.

Le infermiere ritengono di aver raggiunto un vicolo cieco nei negoziati con Héma-Québec.

Sostengono che l’amministratore delegato di Héma-Québec avrebbe potuto ricevere un aumento di stipendio del 30% dal 2019 al 2020, e si dicono ancora più scioccati, dal momento che non hanno avuto un aumento di stipendio dal 2018.

Laurent-Paul Menard, direttore delle pubbliche relazioni di Héma-Québec, sostiene che le accuse delle infermiere sono false.

“Se mettiamo in relazione l’amministratore delegato con il presidente e l’amministratore delegato, l’informazione è sbagliata e il suo adeguamento salariale è stato del 5%”, una crescita ritenuta “del tutto ragionevole”, secondo il signor Menard.

CSQ ha già ordinato uno sciopero di 4 giorni e CSN potrebbe chiedere un nuovo mandato di sciopero per contrastare quella che descrive come un’ingiustizia.

Non esclude la possibilità di continuare le loro azioni di protesta.

Un’altra manifestazione si terrà in Quebec.

READ  Regno Unito: monete circolanti recanti la statua di re Carlo

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *