Diplomazia: Rosen Souri/Coulibaly si impegna a modificare la politica estera del Burkina Faso

Venerdì 9 dicembre 2021, il capo del Ministero degli affari esteri e della cooperazione ha nominato Rosen Suri / Coulibaly successore di questa posizione da Alpha Barry. La cerimonia di consegna si è svolta venerdì 17 dicembre 2021 a Ouagadougou alla presenza di Fatoumata Benon / Yatasai.

Con la lettura del decreto di nomina, il Segretario Generale del Governo e del Consiglio dei Ministri ha proceduto all’insediamento ufficiale del nuovo Ministro degli Affari Esteri, della Cooperazione e del Burkina Faso all’estero, Rosen Souri/Coulibaly.

Dopo sei anni alla guida di questo ministero, l’inquilino uscente, Alpha Barry, crede di aver servito la nazione burkinabé colpita dalla doppia crisi sanitaria e di sicurezza. “Ora che sono libero dagli affari della pubblica amministrazione, mi prenderò un meritato riposo prima di dedicarmi ai miei affari personali”, ha detto con un sorriso.

Riconoscendo la grave responsabilità di questo luogo altamente strategico, la “Lady di ferro”, come alcuni la chiamano, intende contare sulla schietta collaborazione di tutti i diplomatici e del personale ministeriale.

Ma per riuscirci ha ricordato all’ex ministro dell’Economia e delle Finanze lo stato d’animo in cui deve operare un moderno diplomatico. Il diplomatico moderno non solo comunica con i partner tradizionali, ma cerca anche altri partner in base ai rispettivi vantaggi comparativi. È a terra. È un sensore. È facilitante. Quindi deve, in ogni situazione, mostrare realismo e pragmatismo. Aiuteremo tutti a creare un popolo ideale per il destino del Burkina Faso”.

Bisogna alzare la voce del Burkina Faso.

Per la continuità del Paese, Rosen Souri/Coulibaly intende lavorare in modo che la nostra politica estera brilli di “un brillante splendore oltre i nostri confini”. C’est pourquoi, “nous procederons à un réajustement et une réadaptation de la politique étrangère du Burkina Faso à l’étranger”, promet-elle, ajoutant que “nous sommes in un force monde globalsé ou les relations les de globalisation.s sontized La diplomazia è allo stesso tempo un elemento di competizione e un fattore di sviluppo. È quindi opportuno, alla luce dell’evoluzione del nostro ambiente, operare adeguamenti per riadattare la nostra politica estera e rafforzare l’efficacia delle azioni nelle nostre rappresentanze diplomatiche che dovrebbero essere più flessibili e reali forze di suggestione. Ogni giorno, dobbiamo dimostrare disciplina e professionalità nel più piccolo dei compiti e promuovere i valori fondamentali dell’etica e dell’integrità. “

READ  Salvini a Palermo ha provato a fermargli un barcone di migranti

Dicono pesce marcio dalla testa. Per evitare che questo detto diventi realtà all’interno del suo ministero, l’ex rappresentante speciale e capo dell’Ufficio integrato delle Nazioni Unite per il consolidamento della pace in Guinea-Bissau ha promesso un impegno “anima e corpo per riuscire nella missione affidatagli”. Per quanto mi riguarda, mi impegno. Rosen Souri/Coulibaly ha dichiarato che la voce del Burkina Faso dovrebbe essere più forte, più chiara e più forte.

Nessun Cristo, nessun eroe

“Non intendo essere il Messia o l’unico eroe. Sarò un servo e stupirò con l’impegno e le condizioni del nuovo dinamismo. Qualunque sia la posizione amministrativa che occuperai in questo ministero, la tua pietra non sarà troppo per la costruzione dell’edificio”, ha concluso il nuovo presidente degli esteri in Burkina Faso.

Dovinita Augustin Khan

Lefaso.net

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *