Danimarca: tre anni di carcere per una “casalinga” nello Stato islamico

Venerdì, un tribunale danese ha condannato a tre anni di carcere una donna danese di 35 anni per essere entrata in una zona di conflitto in Siria e aver incoraggiato le attività dello Stato islamico (ISIS).

La giovane, che ha confessato i fatti, è stata condannata per “promozione di attività terroristiche” e “ingresso in zona di conflitto e residenza in essa” per “aver facilitato le attività dell’organizzazione dello Stato Islamico, in particolare attraverso il suo lavoro di casalinga e moglie di una persona attiva nell’organizzazione terroristica”, ha affermato l’accusa in un comunicato.

Durante il processo, il pubblico ministero ha indicato che le casalinghe sono una parte essenziale dell’Isis.

“Anche se non sei stato attivamente coinvolto nel combattimento, sosteniamo che puoi sostenere l’organizzazione terroristica facendo la spesa nei loro supermercati, facendo da babysitter e facendo la casalinga”, ha detto a Vogue il procuratore Trine Schjodt.

Nel comunicato si afferma che la madre di cinque figli è colpevole anche di “rimanere senza permesso nel (…) governatorato di Raqqa e nel governatorato di Deir ez-Zor in Siria”, e poi nelle zone di conflitto.

Originaria dell’ovest del Paese, ha detto a Ritzau il suo avvocato, è arrivata in Siria otto anni fa, un viaggio di cui “si rammarica amaramente”.

Gli ultimi anni sono stati difficili per lei, prima nel califfato, poi in un campo di concentramento e ora in prigione. “Ai suoi figli manca terribilmente e lei non vede l’ora che il caso si concluda in modo che lei ei bambini possano voltare pagina”, ha detto Mette Geath Steig.

Nell’ottobre 2021, la Danimarca ha rimosso tre donne e 14 bambini dal campo di Roj (Siria nord-orientale), che è sotto il controllo curdo, in un’operazione congiunta con la Germania.

READ  Lara Trump, la nuova cara repubblicana?

Le tre donne sono state arrestate quando sono arrivate in Danimarca e da allora sono detenute.

Il processo che si è appena concluso è il primo di tre.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.