Daniel Lavoie: “Non mi sono pentito di questo lavoro per un minuto”

Daniel Lavoie: “Non mi sono pentito di questo lavoro per un minuto”

“Non mi sono mai pentito di questo lavoro per un minuto”, afferma Daniel Lavoie. Il cantante 74enne festeggia i suoi 54 anni di carriera e soprattutto 40 anniH Ricordo dell’album che gli ha cambiato la vita: sforzo di avvertimento. Il tutto passeggiando da solo sui palchi del Quebec.

Vive in Italia da un po’, ora si definisce “pigro” ed è più propenso di prima a vivere Dolce Vita Solo per portare a termine tutto il lavoro nell’atto di tornare sul palco. Tuttavia, Daniel Lavoie si prepara a tornare in viaggio in provincia con il tour dell’anniversario del suo album cult Avviso di tensione.

“Ho deciso di non farlo più. [de concerts]ma è stato il produttore Martin Locklear a convincermi che avrei dovuto sottolineare 40 anni Avviso di tensione. Mi ha preso dai sentimenti”, spiega con una risata la cantante, che si è esibita 1.200 volte nel musical Notre Dame – Parigi.

Tornato dopo 6 anni

È rivelando i musicisti di talento che hanno un cantante con loro Mi piacerebbe vedere New York Voleva suonare così a lungo – incluso Paul Brochu – che il fuoco del palco gli è tornato in mente.

“Ho abbastanza esperienza per sapere che ci vuole molto lavoro”, ha detto, “per mettere su uno spettacolo”. Trovare una squadra, concetto, è un grosso problema. Fortunatamente, c’è molta felicità che deriva da tutto questo. È sempre sorprendente e miracoloso vedere tutti i pezzi andare al loro posto”.

Il suo grande desiderio professionale di dare il massimo alle persone che viaggiano per venire a vederlo in concerto non fa che aumentare la sua tensione per godersi, per la prima volta in 6 anni, da solo sul palco.

READ  Produzione di lieviti Elsa raggruppati in Alsazia

“Mi alzerò, affronterò il mio pubblico, gli occhi spalancati”, dice l’artista, che ha detto di attaccare questo tour con lo spirito di un animale teatrale. Suonava il giovane pianoforte, ma lasciava lo strumento per la maggior parte dello spettacolo al suo amico Jean-François Groulx.

Distillato da 54 anni di lavoro

Daniel Lavoie presenterà al pubblico “un distillatore di 54 anni di carriera”. Le sue canzoni preferite sono ancora attuali e ama ancora cantare perché risuonano ancora nella sua voce.

Il cantante ha l’imbarazzo della scelta: può attingere dai 24 album che ha pubblicato durante la sua carriera, incl messaggio lungoE Rinoceronte in cattivitàE I miei lunghi viaggi E La commedia umana.

“A 74 anni non sai cosa potrebbe succedere l’anno prossimo. Ho deciso di non perdere tempo”, continua la persona che pubblicherà anche un album di brani folk country inglese con influenze degli anni ’30, Macchia di quercia: il cane e la lunail 14 aprile.

“Oggi tutta la mia vita è in Italia”, continua. Scopri una nuova cultura, una nuova lingua, una nuova cucina. È come rinascere un po’. Cambiare un paese è sopravvivere”.

  • un giro Avviso di tensione Di Daniel Lavoie Sarà a Montreal il 13 aprile, a Longueuil il 29 aprile, a Quebec City il 30 aprile ea Lavalle il 4 giugno.
  • Altre date e biglietti: www.lavoiedaniel.com/

domande raggruppate

Di quale canzone ti parlano di più le persone?

si amano, Credici o no. È una canzone che ognuno prende come vuole.

Una delle tue esibizioni più memorabili?

Quando ho aperto per Edith Butler in The Patriots, quando avevo 23 anni. Il mio primo album, I Arrived in Quebec, era Unknown. Ero così timido, ero così nervoso e i miei palmi erano così sudati che avevo difficoltà a tenere il microfono.

READ  L'Ambasciatore Alberto Petrangelli annuncia l'arrivo delle aziende italiane nella Repubblica Democratica del Congo

Ottima collaborazione?

Ho cantato molte canzoni con Moran, che mi sono piaciute molto. Anche con Jorane. Abbiamo messo Amanti dell’anno 2000 In poche ore in studio, è una delle migliori registrazioni della mia vita.

Un desiderio che non hai ancora realizzato?

Li preparo mentre vado. Queste non sono mai cose enormi. Ah sì, spero che la guerra finisca presto e che troviamo un mondo più pacifico.

La tua canzone più importante?

giorni normali È una canzone molto importante per me. È stato scritto in circostanze speciali su un argomento che mi tocca e mi addolora: i francofoni fuori dal Quebec. si amano Inoltre, perché è lui che mi ha messo su una cartina.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *