Dalla ribellione alla normalizzazione delle bugie

Si è saputo poco della commissione d’inchiesta sugli eventi del 6 gennaio, gli eventi più mortali nel Campidoglio degli Stati Uniti da quando fu bruciato dagli inglesi nel 1814.

Tuttavia, questo tragico evento avrebbe potuto costare più vite e nuove scoperte suggeriscono che l’ex presidente Trump intendeva manipolare il processo di permanenza in carica nonostante il giudizio dell’elettorato.

Quindi la capacità di questa commissione di far luce su questi eventi è vitale per gli Stati Uniti per uscire dagli ingranaggi che sembrano trascinarli verso la fine tranquilla del loro esperimento democratico.

ostacolare la verità

Questa commissione di basso profilo inizia a rivitalizzarsi, poiché i testimoni chiave sfidano le sue notifiche ufficiali per produrre documenti e apparire.

Quelli vicini a Donald Trump stanno reagendo, ma le loro argomentazioni legali non reggono. È chiaro che i seguaci dell’ex presidente utilizzeranno fino all’ultimo il metodo che ha permesso a Trump di evitare una lunga lista di accuse penali allungando i procedimenti, offuscando le tracce e, soprattutto, politicizzando un’eccessiva inchiesta.

La strategia di Trump per cancellare la realtà dei ricordi il 6 gennaio sta funzionando. La maggioranza dei repubblicani pensa che questa ribellione non valga la pena fermarsi e ha completamente inghiottito la grande bugia di Donald Trump che afferma di essere il vincitore delle elezioni del 2020 (a proposito, ci sono molte ragioni per credere che credere nei benefici terapeutici di iniezioni sbiancanti.)

Soprattutto, Trump continua a spianare la strada affinché se lui o il burattino che appoggerà nel 2024, i suoi sostenitori non gli crederanno e i repubblicani si sentiranno giustificati a truccare il conteggio dei voti a suo favore.

READ  Un nuovo canale, GB News, è stato lanciato nel Regno Unito

normalizzazione delle bugie

Questa insistenza nell’inghiottire milioni di bugie di persone è la base della strategia di Trump per infiltrarsi nel Partito Repubblicano. Ecco perché nessun repubblicano eletto oserebbe contraddirlo.

Questa strategia si estende all’interpretazione della ribellione del 6 gennaio, decisa a trasformare i protagonisti in martiri. Poiché la menzogna è comune a tutti i funzionari eletti repubblicani ei media si sentono obbligati a sostenere che questi funzionari eletti devono essere presi sul serio, le bugie e le bugie sono diventate elementi accettati del discorso politico.

Ecco perché l’entourage di Trump teme questa commissione e perché Trump stesso farà di tutto per evitare di testimoniarlo, perché non saranno in grado di ripetere le bugie che servono ai loro sostenitori sotto giuramento.

Non ci siamo ancora, perché Trump e i suoi compari estenderanno le misure fingendosi vittime della crudeltà dei democratici. Basta girare l’orologio per il previsto rovesciamento del Congresso nel novembre 2022 e contare sui repubblicani per seppellire la ribellione fallita il 6 gennaio, in attesa che il prossimo episodio abbia successo.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *