Dai uno sguardo alla vita del “perfetto astronauta”. Che sogniamo “

Michael Collins “L’astronauta perfetto … che sogniamo.”. Questo mercoledì, 28 aprile 2021, ha lasciato la Terra per l’ultima volta, ai suoi dolci 90 anni. È spesso visto come il più grande dimenticato della missione Apollo 11. ‘Il terzo uomo’. Michael Collins non ha avuto la possibilità di camminare sulla luna. Ma sarebbe rimasto l’immagine di un astronauta di talento e soprattutto di un uomo di sconfinata saggezza.

Neil Armstrong era lui Il primo uomo a camminare sulla luna. Era il luglio 1969. Nell’agosto 2012 era anche il primoL’equipaggio dell’Apollo 11 Per lasciarci. Ieri sera, con grande tristezza, il mondo ha saputo della scomparsa di uno dei suoi complici. All’età di 90 anni, Michael Collins si ritirò. Il terzo uomo dell’avventura, Buzz AldrinHanno scelto di rivolgersi a lui per l’ultima volta, con un messaggio toccante:

Ne parliamo Michael Collins Era l’unico dei tre astronauti che non ha avuto l’opportunità di mettere piede sulla superficie lunare. Come pilota di comando e servizio dell’Apollo 11, è rimasto in orbita attorno al nostro satellite naturale. L’opportunità, anche per lui, è di avere qualche parola rimasta nella storia: “Ora sono solo. Veramente solo. Completamente isolato dalla vita conosciuta. Tre miliardi di persone più due su un lato della luna. Non c’è nessuno – Dio solo è di più – dall’altra parte.”

L’esperienza sembra aver segnato l’uomo per sempre. Qualche giorno fa, in occasione della Giornata Mondiale della Terra, rilassati Twitter : “Sono sicuro che tutti possano vedere la terra fluttuare proprio di fronte a loro FinestraOgni giorno sarà la Giornata della Terra. Ci sono poche cose più fragili o più belle della Terra, lavoriamo insieme oggi e ogni giorno per proteggere la “nostra patria”. “

E poiché quella era la sua volontà, ricordiamoci, attraverso alcune immagini felici, questa vita di significato e saggezza – anche molto umorismo – guidata da Michael Collins. Perché era più il povero astronauta che aspettava che gli altri tornassero dalla loro marcia lunare. Era un pilota eccezionale ed era un pilastro del programma spaziale statunitense. “L’astronauta perfetto … che sogniamo.”, secondo Jean-François ClervoyAstronauta francese.

READ  Puoi rafforzare il tuo sistema immunitario? No

La NASA in onore di Michael Collins. © NASA

Ti interessa quello che hai appena letto?

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *