Crisi migratoria: Kiev è pronta a sparare se gli immigrati dalla Bielorussia arrivano in Ucraina

Kiev | Venerdì l’Ucraina ha avvertito i migranti che cercheranno di attraversare il confine dalla Bielorussia e poi entrare nell’Unione europea, minacciando di respingerli con ogni mezzo possibile, anche con le pistole.

• Leggi anche: Bielorussia: evacuazione dei migranti di confine in un centro di accoglienza

• Leggi anche: Il G7 chiede alla Bielorussia di porre fine “immediatamente” alla crisi migratoria

• Leggi anche: La Polonia avverte che la crisi migratoria potrebbe durare anni

“Se la vita e la salute delle guardie di frontiera sono minacciate, utilizzeremo tutte le protezioni a nostra disposizione secondo la legge, comprese le armi da fuoco”, ha affermato il ministro dell’Interno Denis Monastirsky in un’intervista al parlamento.

Migliaia di migranti cercano da mesi di raggiungere l’Unione europea dalla Bielorussia. La situazione si è aggravata nelle ultime settimane, quando una folla di diverse migliaia si è formata al confine polacco-bielorusso, causando grandi tensioni tra Minsk, sostenuta da Mosca, e Bruxelles.

Le autorità dell’Ucraina, un paese vicino alla Bielorussia e diversi paesi dell’Unione europea, temono che i migranti bloccati alle frontiere polacche e baltiche cercheranno di raggiungere l’Unione europea attraverso l’Ucraina.

Gli europei accusano il regime del presidente bielorusso Alexander Lukashenko di aver organizzato questo afflusso di migranti, principalmente dal Medio Oriente, rilasciando visti in rappresaglia per le sanzioni occidentali.

Alcuni paesi, tra cui Polonia e Ucraina, hanno accusato Mosca – principale alleato di Minsk – di tirare i fili di questa crisi.

“Non escludiamo la possibilità che la Russia decida di inviare deliberatamente un gran numero di immigrati illegali nelle nostre terre attraverso la Bielorussia”, ha detto il ministro degli Interni ucraino nello stesso discorso televisivo.

READ  Il processo del poliziotto Derek Chauvin è stato rinviato

“Ci stiamo preparando per questa situazione”, ha detto, aggiungendo, tuttavia, che l’attuale situazione al confine tra Ucraina e Bielorussia è “sotto controllo e stabile”.

Kiev ha annunciato la scorsa settimana l’intenzione di schierare migliaia di guardie di frontiera e polizia al confine con la Bielorussia.

da vedere anche

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *