Clima: Greta Thunberg denuncia “trent’anni di bla bla”

L’attivista svedese Greta Thunberg martedì ha denunciato “trent’anni di falsa idiozia” per il clima dei leader mondiali. “Non esiste un pianeta B, nessun pianeta bla bla, bla bla bla, bla bla bla, green economy bla bla, la neutralità del carbonio nel 2050 bla bla”, ha detto a Milano (Italia). Questo è tutto ciò che sentiamo dai nostri cosiddetti leader: parole. Le parole che suonano bene ma non hanno portato ad alcuna azione, e le nostre speranze ei nostri sogni sono soffocati dalle loro parole e promesse vuote, ha aggiunto, descrivendo la mancanza di un’azione “deliberata” da parte dei leader mondiali. Un tradimento delle generazioni presenti e future.

“Dicono di ascoltarci, ma non lo sono”.

Nell’ambito del summit “Youth4Climate”, le Nazioni Unite, l’Italia e la Presidenza britannica della COP26 hanno invitato a Milano per tre giorni 400 giovani provenienti da quasi 200 Paesi, di età compresa tra i 15 e i 29 anni, che dovranno preparare proposte climatiche concrete che saranno inviato nel fine settimana ai ministri dell’ambiente di 56 paesi partecipanti alla conferenza sul clima COP26 in un mese. “Invitano giovani selezionati a incontri come questo e fingono di ascoltarci, ma non lo sono, non ci ascoltano, non lo fanno mai”, ha detto Greta Thunberg. Sul podio davanti agli organizzatori dell’evento.

Di fronte alla retorica politica, Science Doesn’t Lie, ha colpito la giovane ragazza, musa irriducibile di un’intera generazione. Secondo le Nazioni Unite, al ritmo attuale, le emissioni di carbonio aumenteranno del 16% in nove anni, mentre dovranno essere dimezzate per mantenere il riscaldamento globale al di sotto di 1,5 gradi Celsius, il limite fissato dalle Nazioni Unite. un accordo. Secondo l’ultima valutazione delle Nazioni Unite pubblicata a metà settembre, il mondo si sta dirigendo verso un riscaldamento “catastrofico” di +2,7°C, con molte conseguenze negative.

READ  Guillaume Boivin alla riscossa in Italia

“Ma possiamo cambiare le cose”, ha supplicato Greta Thunberg. “Possiamo ancora invertire la tendenza, è del tutto possibile. Avremo bisogno di riduzioni annuali immediate e drastiche delle emissioni”, ha affermato in particolare. Concludiamo che “l’inazione deliberata dei nostri leader è un tradimento di tutte le generazioni presenti e future”.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *