cinque cose da sapere sull’Italia, avversaria della Francia

Un allenatore stravagante

Quando era un regista, era soprannominato “la mosca atomica” per la sua piccola stazza e la sua esuberanza. Divenuto allenatore della selezione italiana, Gianmarco Pozzecco è rimasto lo stesso. E la sua espulsione dal campo di domenica contro la Serbia per un altro fallo tecnico rimarrà una delle immagini dell’Euro… E forse la svolta della partita. Perché questa espulsione nel terzo quarto ha fatto da elettroshock agli italiani che hanno rovesciato il favorito serbo. Se Pozzecco avesse voluto stuzzicare l’orgoglio dei suoi giocatori, non avrebbe potuto fare di meglio…

Una squadra di cecchini

Soffrendo di un deficit interno, l’Italia gioca piuttosto la carta del tiro da lontano su questo Euro. Con 33 tiri da 3 punti in media a partita, è anche la squadra che ci prova di più tra i quarti di finale dietro la Finlandia (33,7). A titolo di confronto, la Francia ne prova quasi undici in meno (22,2).

>> LEGGI ANCHE: Amath M’Baye (Francia): “Quando gli italiani sono caldi, può essere difficile fermarli”

Non batte la Francia dal 2008

Quattordici anni. Sono passati quattordici anni da quando l’Italia ha battuto la Francia. L’ultimo successo transalpino risale al 5 agosto 2008 in amichevole (68-65). Da allora, gli italiani hanno perso i dieci confronti con i Blues.

E Gallinari ha gettato la spugna…

Non facile imparare il pacchetto del suo miglior giocatore a pochi giorni dall’inizio dell’evento. Questo è quello che è successo all’Italia. Gravemente infortunato a un ginocchio durante una partita di qualificazione ai Mondiali del 2023, il forte esterno Danilo Gallinari ha dovuto gettare la spugna solo quattro giorni prima dell’inizio dell’Euro. Dopo un simile scherzo del destino, pochi avrebbero scommesso sulla presenza della Squadra Azurra nei quarti di finale.

READ  Zidane, Italia, eterna interim... Cinque cose da sapere su Igor Tudor, il futuro allenatore del Marsiglia

Da 18 anni insegue una medaglia internazionale

Se l’Italia ha dodici medaglie internazionali (di cui due titoli europei nel 1983 e nel 1999), non è sul podio dal 2004 e dalle Olimpiadi di Atene. Quell’anno, la Squadra Azzura vinse l’argento dopo aver perso in finale contro l’Argentina.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.