Ciclismo. Chi è Isaac del Toro, la rivelazione messicana che ha appena vinto il Tour de l’Avenir?

Ciclismo.  Chi è Isaac del Toro, la rivelazione messicana che ha appena vinto il Tour de l’Avenir?

Tadezh Pogacar, Egan Bernal, Nairo Quintana, ma anche David Gaudeau, Warren Barguel o ancora Laurent Fignon… Sono questi i nomi di alcuni dei vincitori della classifica generale finale del Tour de l’Avenir, un vero Tour de France . Per i giovani, dal 1961, i corridori sotto i 23 anni percorrono le strade della Francia. E in 61 edizioni, se tutti i continenti si sono già distinti, nessun corridore centroamericano ha ancora vinto la classifica generale del Tour de l’Avenir.

Scenario incredibile

Niente, fino a domenica 27 agosto 2023, quando il messicano Isaac del Toro è riuscito a realizzare questa incredibile impresa, proprio sotto il naso e la barba dei corridori più promettenti del pianeta. Abitudinario dei nove giorni della corsa che ha portato i corridori dal Morbihan alla Savoia, il giovane messicano è riuscito finalmente a ribaltare la classifica generale nella tappa finale, attaccando dal famoso Col de Lesiran, a più di 60 chilometri dal traguardo. Nella classifica finale del Toro ha battuto due corridori italiani, Giulio Pellizzari e Davide Piganzoli. Il numero uno francese Matthijs Rondel è arrivato sesto.

La rivelazione della stagione 2023

A soli 19 anni (mentre alcuni dei suoi rivali nella categoria promettenti ne hanno già 22), la carriera di Isaac del Toro è sorprendente. A differenza della stragrande maggioranza dei corridori del Tour de l’Avenir, che crescono nel gruppo professionistico durante tutta la stagione (anche l’americano Matthew Riccitello, arrivato quartultimo, ha partecipato al Giro d’Italia con i colori del team Israel-PremierTech), Del Il Toro ha ancora lo status di dilettante. Fa parte del club ciclistico AR Monex Pro con sede a San Marino e composto prevalentemente da corridori messicani.

READ  Anthony Oyono, campione d'Italia con il Frosinone Calcio! Sono sportivo

Leggi anche. Punto di vista. I ciclisti stanno diventando “scimmie del circo”?

Un po’ conservatore nelle categorie più giovani, il recente vincitore del Tour de l’Avenir si è davvero rivelato in questa stagione. Finendo appena 79esimo ai Campionati del Mondo Junior del 2021 (durante i quali il francese Romain Gregoire è arrivato secondo), la sua unica gara internazionale dell’anno, del Toro inizia a distinguersi quest’anno, sulle strade d’Italia. Non è una montagna sul podio, è un mois environne, il tres célèbre Giro du Val d’Aoste (that a révélé par le pass des coureurs comme Thibaut Pinot et Pavel Sivakov), son principal fait d’armes avant le Tour dal futuro.

“Ho l’opportunità di realizzare i miei sogni più grandi”

chiesto prima Sito web DirectVeloSubito dopo il suo clamoroso successo, lo stesso Del Toro ha ammesso la sua sorpresa vincendo ai massimi livelli mondiali tra le aspiranti: Onestamente, è una piccola sorpresa per me. Ho l’opportunità di realizzare i miei più grandi sogni inimmaginabili. So quanto sono fortunato. Sono consapevole della situazione in cui mi trovo. Non ho ancora 20 anni, è pazzesco.

Leggi anche. Ciclismo. Chi è Sarthois Mathys Rondel, sesto al Tour de l’Avenir e a soli 19 anni?

Un simile successo, contro i migliori corridori under 23 internazionali, non mancò di attirare l’attenzione su quello che già si annunciava come il futuro blockbuster del ciclismo mondiale. Le sue vittorie nella classifica generale finale e in cima allo scoraggiante Col de la Luz nella sesta tappa hanno sicuramente attirato l’attenzione delle più grandi squadre del World Tour. Se, secondo Alcuni giornalisti ispanicidifferenza di 2H La divisione Caja-Rural e TDT-Unibet hanno già informato il messicano del potenziale ingaggio, e la squadra degli Emirati Arabi Uniti, Team Tadej Pogacar, sarà pronta a mettersi in gioco per attirare chi potrebbe avere il pedigree di un futuro Vincitore della Grande Boucle.

READ  Perché questi tour in bicicletta sono i più attraenti del mondo?

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *