Calcio / Qualificazioni Mondiali – 2022. Italia tossicodipendente dalla Bulgaria

La riunione con Tifosi si è trasformata in campione d’Europa: l’Italia, nonostante il completo dominio, giovedì ha stordito la debolezza della Bulgaria (1-1) e ha ceduto i suoi primi punti sulla strada per il Mondiale 2022.

Gli applausi di inizio gara, per salutare Roberto Mancini e i campioni d’Europa rientrati in campo, hanno lasciato gradualmente il posto a acclamazioni di rabbia e ad alcuni sconcertanti silenzi dei 14.000 tifo, bagnati dal pareggio a sorpresa dei bulgari prima dell’intervallo . (Iliev, 39) E il dominio sterile dell’azzurro.

Nonostante il monopolio del gioco e le chiare occasioni di Federico Chiesa, Nicolo Barilla e Ciro Immobile, i nazisti hanno cercato invano nel secondo gol delle primarie, dopo che il gol di Chiesa (16) in avvio di gara sembrava preannunciare una serata tranquilla. .

Non abbastanza per ravvivare lo choc della mancata qualificazione all’ultimo Mondiale, ma una prima wild card per l’Italia dopo tre vittorie. E questo prima di andare in Svizzera domenica, principale contendente del gruppo per il primo posto nelle qualificazioni testa a testa.

Unica consolazione per Mancini: con questa 35esima partita consecutiva di imbattibilità, la Nazionale ha eguagliato il record di imbattibilità della Nazionale. Imbattuta da settembre 2018 contro il Portogallo (0-1), è passata alla Spagna (tra il 2006 e il 2009) e al Brasile (tra il 1993 e il 1996, ma perdendo ai rigori nella finale di Copa America 1995).

Per questa rimonta Mancini si è affidato a quasi tutti i giocatori di Wembley, assenti Giorgio Chiellini e Giovanni Di Lorenzo (sostituiti da Francesco Acerbi e Alessandro Florenzi).

Doumaruma ha iniziato la sua stagione

Gianluigi Dumaroma è stato incoronato Giocatore Europeo dell’Anno ma dalla panchina del Paris Saint-Germain è riuscito a iniziare la sua stagione. È entrato nella canzone del gruppo Maneskin vittorioso nell’Eurovision Song Contest (Un’altra vittoria continentale italiana del 2021) e ha applaudito a gran voce, non avendo molto da fare. Ma questo non gli ha impedito di segnare il suo primo gol stagionale.

READ  Il ciclista Florian Johnny vince il settimo oro della Francia

“Gigi” ha perso contro un bulgaro che è stato concluso da Atanas Iliev (39° posto), appena approdato a un club italiano in serie B (Ascoli), dopo che il clamoroso Kirill Despodov ha preso il posto di Florenzi.

Questo gol – il primo subito dall’Italia in questa gara di qualificazione – ha rilanciato la partita contro il Cannes, gli Azzurri, perspicaci e concentrati, anche se a portata di mano. La prima occasione è arrivata dalla sinistra, con l’attività di Lorenzo Insigne, ma il primo gol è finalmente arrivato dall’altra parte, nel primo tentativo di Federico Chiesa: in casa del Firenze, l’ex esterno della Fiorentina si è spostato sul perno e dopo aver pressato Ciro Immobile , apre le marcature con un impeccabile tiro dalla sinistra (16° posto).

Gli Azzurri, però, sono stati penalizzati per non aver colpito con una falcata i bulgari, monopolizzando il pallone ma non trovando spazi nel ricomposto terzino bulgaro e per la loro mancanza di precisione al centro.

Al rientro dallo spogliatoio, Chiesa resta il più pericoloso, a destra e poi a sinistra, ma incappa nel portiere bulgaro (62). Barilla ha mancato il frame (60) poco prima di partire e Immobile non ha avuto altrettanto successo (48, 73). E questa volta non ci sono stati rigori per trasformare il sorteggio in un successo, come è successo a Wembley qualche settimana fa.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *