Brasile Pelé visto da un residente del Quebec

Giovedì, il mondo intero ha perso una delle più grandi star di questo sport, il compianto Pelé. Se il dolore è grande a livello internazionale, quello provato dal popolo brasiliano lo è ancora di più, e Kele Chiavaro del Quebec ha l’opportunità di assistere a questo lutto dall’interno.

Il portiere del Saint-Eustache vive in una delle capitali del paese, Rio de Janeiro, dove gioca per il Flamengo. Dista poche centinaia di chilometri da San Paolo, dove l’icona del calcio è morta a 82 anni, ma soprattutto da Santos, il luogo dove Pelé ha costruito la sua leggenda.

“Anche a Rio si vede davvero. Hanno illuminato il Cristo Redentore in giallo e verde, i colori del Brasile. Esatto, la statua, la vedo da casa mia, è proprio accanto. Hanno illuminato d’oro lo stadio Maracanà in onore di Pelé”, ha detto Chiavaro in un’intervista venerdì.

Il 26enne è in ferie fino al 3 gennaio, ma la morte del re del calcio ha messo in subbuglio le vacanze di tutti. Anche se non ha visto i suoi compagni di squadra, Chiavaro sa che sono sconvolti.

Ha detto: “Le persone sono in strada e hanno dipinto i quadri di Pelé sui muri. Sono davvero espressivi con l’arte. Sono graffiti, ma è arte”. […] Hanno dipinto anche le strade. Le persone ne sono profondamente colpite”.

“La gente sapeva che era in ospedale, ma pensavano che non sarebbe morto, sarebbe vissuto per sempre. Quando abbiamo saputo che era morto, molte persone sono andate in ospedale”. [Albert-Einstein] Scappano dalle loro case perché non vogliono crederci”.

Come la religione

In Brasile, il Futebol è molto più di uno sport. Chiavaro ha potuto vederlo a inizio mese, quando la Selecao è stata eliminata dal Mondiale. Per gli abitanti del paese era “la fine del mondo”.

READ  Un passo avanti per Felix Auger-Aliassime

E quella sensazione è stata decuplicata con la perdita di Pelé, l’uomo che ha plasmato il calcio moderno per tre decenni e che ha trascorso gran parte della sua carriera in Brasile.

“Non credo che le persone si rendano conto di quanta vita ci sia in Brasile. Non è una vita facile. Quando guardano il loro idolo, è tutto per loro. Dà loro così tanta motivazione e ispirazione. Dall’esterno, potresti pensare che era solo una leggenda del calcio, ma in Brasile capisci che ha avuto un impatto maggiore”, ha spiegato l’atleta professionista.

Collegamento speciale

Ci saranno molti tributi in tutto il paese nei prossimi giorni, settimane e mesi. Chiavaro ha un rapporto speciale con il Santos City, in quanto la sua ragazza, l’attaccante argentino Sulley James, è un ex giocatore della squadra bianconera.

“Trascorro tutti i fine settimana al Santos perché la mia ragazza ha giocato lì”, ha detto Quebec. È una leggenda del calcio femminile al Santos e ci gioca da molto tempo. […] Per lei è davvero importante tornare al Santos il giorno in cui depositerà il corpo di Pelè in mezzo al campo. Cercheremo di arrivarci”.

Kelly Chiavaro sta migliorando e acclimatandosi meglio al suo nuovo ambiente, essendosi unita alle Regatas do Flamengo durante l’estate da Napoli, in Italia. Il calcio femminile è stato diffuso in Brasile più che altrove, anche grazie a Pelé, che ha trasmesso la sua passione a un’intera nazione.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *