Biden dà una possibilità alle Nazioni Unite

Viviamo nel mondo in cui viviamo e non nel mondo che vorremmo avere. Preferiamo essere circondati da persone perbene, ma c’è sempre una stranezza qua e là. È la stessa cosa su larga scala. Dobbiamo vivere, alle Nazioni Unite, in particolare, con i bastardi che si nascondono lì.

Joe Biden sa come muoversi negli affari internazionali. Si è fatto le ossa in Commissione Esteri, che ha presieduto due volte nei suoi 36 anni al Senato. Poi, durante i suoi otto anni come vicepresidente, ha girato il mondo per conto di Barack Obama.

È anche uno stagista, Joe Biden. Un uomo che crede negli argomenti di corridoio, discute con i suoi avversari e fa concessioni dolorose. Questo è quello che gli ha insegnato mezzo secolo in politica, che gli permette, ancora oggi, di sperare nel passaggio dei suoi grandi progetti di investimento stimati in diversi trilioni di dollari.

Questi interessi intrecciati nel mondo e i rapporti dietro le quinte lo hanno portato a cercare e assicurarsi un posto per gli Stati Uniti nel controverso Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite. “controverso” non si adatta bene quando noti chi è seduto su questo forum; Potrebbe essere più grottesco correlato.

“Un pantano di pregiudizi politici”

Washington si sta riprendendo all’interno di questo organismo intergovernativo. Donald Trump è uscito in pompa magna nel 2018, quando il suo ambasciatore alle Nazioni Unite ha denunciato i pregiudizi anti-israeliani e una lista di membri disseminata di famigerati violatori dei diritti umani.

Il pregiudizio anti-israeliano è inconfondibile, quasi imbarazzante: sono state prese più decisioni contro lo stato ebraico per il trattamento riservato ai palestinesi che contro tutti gli altri abusatori dei diritti sul pianeta… messi insieme.

READ  Un ghiacciaio himalayano si squarcia: almeno sette morti e cento dispersi

La condizione dei palestinesi sotto l’occupazione israeliana merita una condanna inequivocabile e la comunità internazionale – con gli Stati Uniti e il Canada in primo piano – deve continuare a impegnarsi nella creazione di uno Stato palestinese che viva pacificamente a fianco di Israele.

Il peggio

Detto questo, è dubbio che si presti molta attenzione a questo conflitto a scapito di abusi così gravi se non peggiori in altre parti del mondo.

Sterilizzazione forzata degli uiguri in Cina? Persecuzione degli omosessuali rispetto agli animali in Nigeria? Campi di lavoro ed esecuzioni sommarie in Corea del Nord?

Entrato alla Casa Bianca, Joe Biden si è impegnato a mettere il rispetto dei diritti umani al centro della sua politica estera, da qui il suo ritorno al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite. Avrebbe dovuto pizzicarsi il naso e il gomito per promuovere i suoi ideali.

Gli Stati Uniti siederanno al fianco del Camerun, dove le forze governative sono accusate di tortura e omicidio, l’Eritrea, oltre ai continui abusi dei diritti individuali, ha recentemente commesso altri abusi nel Tigray etiope e negli Emirati Arabi Uniti, la cui “falsa immagine di tolleranza” Human Rights Watch ha graffiato all’inizio della giornata. Questo mese.

Insomma, un’altra sfida a un presidente che non manca.

Consiglio dei diritti da un uomo Nazioni Unite

  • Con sede a Ginevra, Svizzera.
  • Diretto dal gennaio 2021 Fijian Nozha Shamim Khan.
  • È composto da 47 membri eletti dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite.
  • È stato creato per promuovere e proteggere i diritti umani in tutto il mondo.

Dubbi difensori dei diritti umani

Somalia

  • Conflitti armati, insicurezza, mancanza di protezione e crisi umanitarie espongono i civili somali a gravi abusi. ”
READ  L'attacco al Campidoglio | Gli agenti di polizia fanno causa a Donald Trump

Gli Emirati Arabi Uniti

  • Nonostante abbia dichiarato il 2019 l’Anno della Tolleranza, la leadership degli Emirati non ha mostrato alcuna tolleranza per alcuna forma di dissenso pacifico. ”

Cuba

  • Il governo cubano continua a reprimere e punire il dissenso. ”

Cina

  • “13 milioni di uiguri e altri musulmani nello Xinjiang affrontano una dura repressione [avec] Arresti di massa arbitrari, sorveglianza, indottrinamento e distruzione del patrimonio culturale e religioso. ”

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *