Bandiera ai piedi degli edifici

A Marsiglia dal 1999, come nel resto del mondo, l’Association Les Petits débrouillards lavora per “ Portare la scienza ovunque e per tutti e, naturalmente, ai piedi degli edifici “Dice Hughes Brough, vice preside. Claire Kantine, coordinatrice dell’istruzione insiste:” Diamo grande importanza a questo approccio scientifico, dal porre domande, formulare ipotesi e sperimentare » e per “ Consentendo al pubblico di adattarsi a questi strumenti di pensiero, elaboriamo temi sociali, ambientali e scientifici che ci consentono di capirli. ».

dai primi 14e Distretto di Marsiglia, puoi goderti l’intera città. Il caldo è opprimente ma tutti sono felici di partecipare al workshop. Nella parte inferiore degli edifici, i residenti hanno aperto degli idranti per rinfrescarsi. Alcuni bambini stanno giocando, passeggiando per questo quartiere dove non c’è altro che cemento e spazzatura in giro per divertirsi. Altrimenti, l’erba si asciugherà. Un po’ più lontano, le città ricche piantarono le loro tende. Per tutta la settimana, Emma, ​​Walter e Mathis, e quasi tutti gli studenti, hanno condotto workshop su vari argomenti scientifici e sostanziali. Ieri hanno parlato di impollinazione, oggi hanno fatto mulini a vento e ora dipingono. Hisham è appassionato e sa tutto sulla differenza tra una vespa e un’ape. E quando Emma gli fa delle domande, non sbaglia mai.

Ma questa sera, i sette ragazzi presenti hanno trascorso una grande giornata arrampicandosi sugli alberi con il centro sociale. Tornare indietro, se fosse “va bene” produrre turbine eoliche, per parlare di trasformazione ecologica, sarebbe stato un po’ ridicolo. Quindi i pittori si sono adattati. A seconda dei gruppi che incontrano, dei tempi e dei luoghi in cui intervengono, il pubblico mostra più o meno interesse per gli argomenti proposti. Il loro ruolo di mediatore è sapersi adattare sempre per suscitare la curiosità e l’entusiasmo di grandi e piccini.

READ  Il ritrovamento di una statua preistorica rappresentante la dea dell'acqua

Quando alla fine degli anni ’70 ricercatori, educatori e facilitatori hanno creato Les Petits Débrouillards in Canada, è stato con l’ambizione di condividere la curiosità scientifica con tutti.

Deviazione stradale

In uno spazio educativo

Stasera, se i ragazzi non sono davvero entusiasti della transizione ecologica, il disegno si rivela un’occasione per pensare al loro ambiente, integrarsi con il loro quartiere, riconsiderarlo e creare “ Mappa automatica “.” La scienza si chiama ovunque. Non ha bisogno di niente, questo workshop ci permette di parlare di urbanistica dice Emma, ​​​​che ora ha un rapporto speciale con i bambini. ” Abbiamo chiesto loro di pensare al loro quartiere e poi cosa vorrebbero vedere lì in modo da poterlo disegnare sulla mappa. I bambini hanno iniziato prima disegnando la bandiera francese, poi hanno aggiunto edifici, giocattoli e una piscina. Ed Eliana, 5 anni, lo adora. Anche se è su un foglio di carta separato, preferisce disegnare sabbia e mare.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.