Australia: la spiaggia di Sydney è bagnata da onde enormi

Grandi onde hanno colpito la costa orientale dell’Australia sabato, colpendo le case e inghiottendo la famosa Bondi Beach di Sydney.

Allarmi di onde pericolose sono stati emessi in gran parte della costa del NSW, dove forti venti stanno causando onde minacciose.

In un video clip, un’onda di marea alta cinque metri si precipita alle porte e ad Avoca Beach, a 90 minuti di auto a nord di Sydney, gli spettatori fuggono dalle acque zampillanti.

Peter Evans, dei servizi di emergenza del New South Wales, ha detto all’AFP che gli equipaggi si stavano occupando di molte case nell’area in cui le onde sono entrate nelle proprietà, ma le condizioni si stavano deteriorando.

“Speriamo che il peggio sia passato e non abbiamo stasera o domani quello che abbiamo avuto questa mattina e questa sera”, ha detto.

Il bel tempo ha aiutato le squadre, ha aggiunto, ma dopo mesi di forti piogge, l’acqua sta ancora filtrando nello spartiacque.

Le condizioni del mare sono ancora molto difficili”.

A Sydney, la famosa Bondi Beach è scomparsa mentre le onde si infrangono sulle passerelle e si riversano su una strada vicina.

Il National Weather Service ha emesso un avviso per tutto il fine settimana di onde pericolose e forti venti dalla costa settentrionale del New South Wales al confine con il Victoria.

L’Australia orientale ha assistito a diversi eventi meteorologici estremi nelle ultime settimane, aiutati da La Nina e dal cambiamento climatico.

Il maltempo e le inondazioni record hanno ucciso almeno 22 persone dall’inizio di febbraio.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.