Al pronto soccorso pediatrico dell’ospedale Saint-Brieuc, sempre più casi di bronchiolite e influenza – Saint-Brieuc



“Perseguiamo la questione come latte in fiamme”. Ariane Benard, direttrice del Centro ospedaliero Yves-Le Foll di Saint-Brieuc, non è allarmata, ma molto attenta alla situazione. Le emergenze pediatriche in ospedale stanno affrontando un aumento di bronchiolite e influenza tra i bambini molto piccoli.

“Stiamo vivendo un primo episodio, che dovremo affrontare a novembre, in tempi normali”, osserva Ariane Benard. “Abbiamo raggiunto il picco la scorsa settimana”, osserva il direttore della Briochin Foundation. Laddove le emergenze dei bambini vedono una media di una trentina di bambini al giorno, attualmente stanno registrando tra 60 e 65 clip. Il reparto di terapia intensiva neonatale, che dispone di nove posti letto, accoglie dodici giovani pazienti.

Attenti all’influenza

Non basta rilasciare il piano bianco, come avviene in alcuni ospedali, afferma il direttore. “Abbiamo rafforzato le emergenze pediatriche aumentando il numero del personale”, continua. Incoraggiare i genitori a consultarsi prima Pediatra o medico genericoprima di andare al pronto soccorso “perché è aperto”.

Tra i pediatri, nello specifico, nello studio di Atrium, in centro, i medici non notano necessariamente un aumento dei casi di bronchiolite, ma affermano di aver visto più giovani pazienti che hanno avuto l’influenza.

READ  Cosa dice il primo segnale radio di Venere in 30 anni?

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.