Al Nior Hospital, una giornata per denunciare il beneficio della vaccinazione HPV

È la settimana europea delle vaccinazioni. A Niort, giovedì 28 aprile, l’ospedale ha organizzato una giornata dedicata in modo più specifico virus del papilloma. Virus che può causare cancro Tale che Non lo so. C’è un vaccino per le ragazze di età compresa tra 11 e 14 anni in un programma a due dosi. Può raggiungere l’età di 19 anni con tre dosi. E dal 2021 questo vaccino anche per ragazzi. Non ci sono ancora dati al riguardo, ma tra le ragazze di 15 anni, “Siamo a circa il 50% della prima dose di vaccinazione. Chiaramente non è sufficiente”Dice il dottor Simon Sander, MD, capo delle malattie infettive al Neuer Hospital.

Diversi i motivi secondo il parere del medico: si fa in adolescenza, non è tra le vaccinazioni obbligatorie e poi c’è stato un effetto Polemica sui vaccini “Per quanto riguarda la possibilità di malattie autoimmuni compresa la sclerosi multipla. Ma è stato chiaramente dimostrato che non è stato così, non c’è più problema della popolazione generale”insiste il dottor Sander, che lo ricorda “È un vaccino che ha fatto un passo indietro e dal 2007 stiamo vaccinando ampiamente”.

L’HPV è responsabile di 6000 tumori all’anno

Il papillomavirus è responsabile di quasi 6000 cancro Ogni anno in Francia compreso 3000 cancro cervicale. “Sappiamo che il cancro cervicale è sempre dovuto all’HPV. Ciò significa che se tutti vengono vaccinati contro l’HPV, possiamo vedere il cancro cervicale scomparire. Quindi entro oggi. Ci vogliono circa 20 anni per sviluppare il cancro. Ma le persone che sono vaccinate oggi lo faranno essere vaccinato contro il cancro del collo dell’utero., dice il dottor Sander. Questo cancro uccide 1.000 persone ogni anno in Francia.

READ  Omicron è più preoccupante del previsto a causa di un boom senza precedenti

I ragazzi possono ottenere “Il più raro dei tumori del pene, della laringe e dell’ano. E poi con la vaccinazione non trasmettiamo”.

Non dovremmo dubitare di tutto ciò che abbiamo

Vaccini che in precedenza non erano correlati al coronavirus. Intanto si torna a parlare di alcune malattie come morbillo. “Con la crisi del coronavirus, ci sono battute d’arresto nella vaccinazione su scala globale. Il morbillo è balzato di oltre l’80%. È una malattia che non è scomparsa, deve solo riapparire, è altamente contagiosa e il suo impatto può essere grave”.

“Forse i vaccini sono stanchi, possono essere compresi anche loro e vogliamo andare avanti”, nota il dott. Levigatrice. “Ma non dobbiamo mettere in discussione tutto ciò che abbiamo. È vero che in Francia abbiamo una sorta di sfiducia nelle vaccinazioni che è andata affievolendosi negli ultimi anni. Dobbiamo riuscire a mantenere questo slancio”..

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.