Aggiornamento di stato

Aggiornamento sulla situazione in Ucraina a mezzogiorno

L’esercito russo sta lentamente avanzando e continuando la sua campagna di bombardamenti. E mentre i negoziati tra i due campi riprenderanno martedì, l’operazione militare russa si sta diffondendo in tutta l’Ucraina. Lo dice lo stato maggiore dell’esercito ucraino “Il nemico continua a bombardare le infrastrutture ei quartieri civili con missili, bombe, artiglieria e carri armati”. In molte grandi e medie città.

a Kiev. La capitale ucraina è sotto coprifuoco da martedì alle 20:00 fino al 17 marzo alle 8:00. Il sindaco della città, Vitali Klitschko, ha giustificato la decisione dicendo questo ” il momento [était] Pericoloso e difficile. Questo è mentre i primi ministri di Polonia, Repubblica Ceca e Slovenia sono in viaggio per incontrare il presidente Volodymyr Zelensky e mostrare Supporto inequivocabile dall’Unione Europea.

Diverse esplosioni si sono verificate all’alba di oggi a Svyatoshin e Podil, due zone residenziali. Secondo i servizi di emergenza, alcuni edifici sono stati danneggiati, tra cui un edificio di una quindicina di piani, che in seguito ha preso fuoco, uccidendo almeno due persone. Da diversi giorni sono in corso pesanti combattimenti nella periferia nord-occidentale di Kiev, nelle città di Irbin, Hostomil o Bucha. “Molte strade sono diventate un miscuglio di acciaio e cemento. Le persone si sono nascoste negli scantinati per settimane”.ha affermato Oleksiy Kuleba, governatore della regione di Kiev.

Secondo un alto funzionario statunitense, citato dall’Associated Press, le forze russe si trovano a circa 15 chilometri dal centro della città. Ma il nostro corrispondente speciale Remy Wardan dice: “Kiev è ancora aperta nel sud (…), Le strade meridionali sono impraticabili, consentendo alla popolazione di Kiev di fuggire e rifornire la capitale. »

al Sud. L’assedio di Mariupol, città portuale strategica, durò per più di una settimana. Il CICR parla delle condizioni di vita “che non è altro che un incubo” Per quasi 400.000 persone ancora lì. Secondo un rapporto del consiglio comunale questo fine settimana, almeno 2.187 civili sono stati uccisi lì dal 24 febbraio, ma il bilancio delle vittime è in realtà molto più alto.

READ  Ucraina: Berlino mette in dubbio l'unità dell'Unione Europea contro la Russia

Durante i combattimenti tra le forze armate ucraine e russe nel nord della capitale, i missili russi cadono e distruggono indiscriminatamente edifici civili e militari. Lo ha affermato martedì il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu Condizioni per l’evacuazione dei civili da Mariupol [étaie]nt emergente »dopo uno scambio con la sua controparte russa segnalato da Guardiano.

Il ministero della Difesa russo gli ha assicurato, secondo diverse agenzie ufficiali russe, che l’esercito ora controlla l’intera regione intorno a Kherson. Questa città di 290.000 abitanti, caduta quasi dieci giorni fa, è l’unico grande blocco ucraino sotto il controllo russo dall’inizio dell’invasione.

a est. I russi stanno ancora cercando di catturare Kharkiv, la seconda città più grande dell’Ucraina, secondo lo stato maggiore dell’esercito del paese. E ha aggiunto: “Secondo le informazioni disponibili, il nemico prevede di rafforzare il rafforzamento delle forze”. (…) in direzione di Kharkiv »Lui dice. Secondo Michelle Goyastorico militare ed ex colonnello, “Quartiere delle forze [russes] Dedicato ai seggi di Mariupol e Kharkiv”o “Le forze ucraine resistono e addirittura contrattaccano, ma per quanto tempo?”. Il Comitato Internazionale della Croce Rossa ha detto che un convoglio di 30 autobus era pronto a lasciare la città di Sumy, 150 chilometri a nord-ovest di Kharkiv.

Valentin Reznichenko, governatore della regione del Dnipro, ha affermato che l’esercito russo ha bombardato l’aeroporto internazionale della città nella notte di lunedì e martedì, distruggendo in particolare le stazioni di decollo e atterraggio. Dnipro è una città con una popolazione di quasi un milione di persone situata in una posizione strategica sul fiume Dnepr. È uno dei principali punti di passaggio necessari all’esercito russo per controllare l’Ucraina orientale, con un’azione a tenaglia mobilitata vicino al Donbass dai soldati ucraini.

READ  In Italia è giunta l'ora della resa dei conti tra i perdenti

Il numero delle vittime rimane incerto e circa 3 milioni di rifugiati. Almeno 636 civili sono stati uccisi dall’inizio di questa guerra, secondo un conteggio delle Nazioni Unite di domenica, il che sottolinea che questa valutazione potrebbe essere sottostimata. Quasi 3 milioni di persone, tra cui 1,6 milioni di bambini, sono fuggite dai combattimenti e dai bombardamenti per lasciare il Paese e circa 2 milioni di altri sono sfollati interni. Quasi 1.300 soldati ucraini sono stati uccisi, secondo il presidente Volodymyr Zelensky, mentre la Russia ha pubblicato il suo unico rapporto il 2 marzo: 498 soldati sono stati uccisi. Il Pentagono ha fornito tra i 2.000 e i 4.000 morti russi in quattordici giorni.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.