Accesso al voto delle minoranze | Biden condanna gli attacchi “implacabili” dei repubblicani

(Orangeburg) Joe Biden ha promesso di nuovo venerdì di respingere i “feroci” attacchi repubblicani all’accesso al voto delle minoranze, di fronte agli studenti dell’Università della Carolina del Sud storicamente associati alla comunità afroamericana.


“Non ho mai visto niente di simile a attacchi implacabili al diritto di voto”, ha detto il presidente degli Stati Uniti durante una cerimonia di laurea alla South Carolina State University di Orangeburg.

La mossa ha un forte significato simbolico e politico per il 79enne democratico.

È stato invitato da Jim Cleburne, il membro eletto della Camera dei rappresentanti della Carolina del Sud e uno dei politici neri più influenti negli Stati Uniti, il cui sostegno a Joe Biden prima delle elezioni presidenziali del 2020 è stato cruciale.

E l’università dove Joe Biden ha tenuto il suo discorso fa parte di un gruppo di istituzioni, “Storicamente Black Colleges and Universities”, che ha aperto dopo la guerra civile per accogliere studenti neri, banditi dalle università negli stati dell’apartheid.

Il democratico ei suoi critici stanno accennando a riforme elettorali in alcuni stati conservatori che, secondo le organizzazioni per i diritti civili, hanno reso difficile il voto delle minoranze.

Joe Biden ha anche attaccato “questa nuova e pericolosa combinazione di restrizioni al voto e sabotaggio elettorale”.

L’ex presidente Donald Trump, che esercita ancora un’influenza significativa all’interno del campo repubblicano, continua ad assicurarsi la sua vera vittoria nelle recenti elezioni. Alcuni osservatori lo accusano di istituire meccanismi a livello locale che gli consentiranno di influenzare il conteggio dei voti nelle prossime elezioni presidenziali.

“La battaglia non è ancora finita”, ha sottolineato il presidente, riferendosi a due leggi che tutelano il diritto di voto del governo federale, ma che ora sono bandite dal Congresso.

Il democratico si è anche tirato indietro da un’altra promessa della campagna elettorale agli elettori afroamericani che alcuni attivisti accusano di aver accecato: la riforma della polizia. Anche qui il presidente si imbatte nella sua scarsissima maggioranza parlamentare.

“Condivido la frustrazione”, ha detto Joe Biden, che ha promesso in questo registro, “La lotta lo fa[était] Neanche finito.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *