“Abbiamo fatto vedere quello che possiamo”, “dobbiamo giocare per battere l’Italia”: le reazioni della fiaccola rossa dopo la partita con la Francia

Besman:

“Siamo dispiaciuti di aver perso, ma possiamo essere contenti della nostra prestazione. Penso che abbiamo mostrato di cosa siamo capaci. La Francia ha quasi detto che sarebbe stato facile, ma abbiamo lottato bene” e abbiamo mostrato il contrario. Con una squadra molto giovane, ma abbiamo sempre detto che abbiamo bisogno di tutti. Abbiamo sempre la possibilità di passare al turno successivo, ed è una cosa positiva”.

Cayman:

“Peccato, perché abbiamo giocato davvero un’ottima partita. Possiamo essere orgogliosi, anche se non avevamo punti. Forse c’era un modo per ottenere di più. Sapevamo che erano più forti, ma abbiamo mostrato un bel viso. È bello segnare, ma è un peccato”. Perché non basta. Sono partite così che vogliamo giocare, è bello. Dobbiamo giocare per battere l’Italia e dobbiamo fare quello che serve”.

Cernel:

“Da un lato è una partita di riferimento, ma dall’altro siamo un po’ delusi dal risultato. Penso che tutti quelli che hanno visto la partita hanno visto che abbiamo giocato molto bene contro una delle migliori squadre del mondo. In questo tipo di partite la palla può cadere. Da una parte o dall’altra, oggi è caduta dalla parte della Francia”.

Walart:

“Ci darei 8 o 9 su 10 per la partita di oggi, anche se partissimo senza punti. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, ma abbiamo dato tutto quello che avevamo. Erano pericolosi sulle fasce, soprattutto in campo all’inizio, ma in fase difensiva eravamo molto compressi. Possiamo essere orgogliosi della nostra prestazione per le loro qualità. Se giochiamo così contro l’Italia possiamo sperare di vincere. Abbiamo avuto poche occasioni, abbiamo anche segnato un gol, anche se è stato un peccato. Per ottenere 2-1 subito dopo. Spero che veda chi ci ha criticato. La partita di oggi”.

READ  Mondiali 2022: Corridoio Fiorentino, Lewandowski Oculus ... Giocatori di PSG e Bayern in ottima forma

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.