A1: L’Inter si qualifica senza sosta agli ottavi | TV5MONDE

A1: L’Inter si qualifica senza sosta agli ottavi |  TV5MONDE

L’Inter, realista e coerente come sempre, si è qualificata agli ottavi di finale di Champions League grazie al rigore realizzato da Lautaro Martinez all’85’ a Salisburgo (1-0) mercoledì.

I Vice Campioni 2022 applicano ancora le tariffe europee per l’edizione 2023-24.

Anche se sembrava doversi accontentare di un pareggio, ha ottenuto la terza vittoria in quattro giorni, ogni volta con un margine ristretto (1-0 contro il Benfica, 2-1 contro il Salisburgo a San Siro, 1-0 a Salisburgo). ). .

Come spesso accade in questa stagione, la salvezza è arrivata dalla coppia Lautaro Martinez-Marcus Thuram, che ha brillato in ogni partita.

Per risparmiare la sua squadra capolista in Serie A, Simone Inzaghi ha comunque deciso di lasciare Lautaro Martinez in panchina.

Come accaduto all’andata contro il Salisburgo, dove Alexis Sanchez fu preferito a Marcus Thuram, il cileno ha portato a termine il suo compito con entusiasmo ma senza l’efficienza del solito protagonista.

L’Inter, privata da più di un mese del difensore francese Benjamin Pavard, infortunatosi al ginocchio lo scorso fine settimana, aveva già sofferto all’andata contro una spudorata squadra austriaca.

Il 14esimo gol per Lautaro Martinez

Da sinistra a destra: il difensore dell’Inter Alessandro Bastoni, l’attaccante del Salisburgo Karim Konate e il difensore dell’Inter Carlos Augusto lottano per la palla durante una partita di serie C1 tra Inter e FC Salisburgo in Austria l’8 novembre 2023.

Agenzia di stampa francese

La difesa azzurra questa volta non ha tremato, fatta eccezione per alcuni palloni di Karim Konate, ma ha approfittato delle occasioni prima di segnare il rigore.

Prima c’è stato questo tiro dalla distanza di Yann-Aurel Pesque (33esimo), poi questa combinazione tra Thuram e Sanchez che ha messo Davide Fratesi in una posizione ideale, ma il nazionale italiano ha tirato troppo a lato (42esimo).

READ  In declino, il tennis francese vuole allargare i suoi orizzonti

Solo al 68′ con l’ingresso di Lautaro Martinzi l’Inter ha chiaramente il sopravvento e si porta in vantaggio su calcio di rigore, segnando il suo 14esimo gol stagionale.

Parlando a Prime, il campione del mondo argentino ha ammesso: “L’obiettivo era arrivare agli ottavi e la missione è stata compiuta, ma era difficile contro una squadra che ci ha creato tanti problemi”.

E ha aggiunto: “Abbiamo fatto bene in Europa per tre anni, dobbiamo continuare così e migliorare anche noi”.

Il rigore eseguito da Lautaro Martinez ha deciso le sorti del Gruppo D: con dieci punti ciascuna, Inter e Real Sociedad, vittoriose in serata contro il Benfica ospite (3-1), non potevano più essere sottratte ai primi due posti.

Inzaghi avverte: “È il terzo anno consecutivo che arriviamo agli ottavi. Ma la fase a gironi non è ancora finita. Dobbiamo arrivare primi”.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *