62 trasferimenti effettuati tra il 2019 e il 2021 ritenuti sospetti in … / Italia / Serie A / SOFOOT.com

Il Repubblica rivela che la Covisoc (la commissione di vigilanza delle società calcistiche italiane) ha trasmesso una segnalazione di 62 trasferimenti sospetti – distribuiti tra il 2019 e il 2021 – al procuratore della federazione italiana, Giuseppe Chinè.

Questi movimenti hanno la particolarità di somigliare a scambi mascherati come è avvenuto ad esempio tra Arthur e Miralem Pjanić. L’organismo di vigilanza sottolinea che questi trasferimenti hanno un impatto significativo sui bilanci, che può nascondere problemi finanziari. A parte lo scambio tra il brasiliano e il bosniaco, troviamo ad esempio l’arrivo di Victor Osimhen a Napoli. Il nigeriano era sbarcato in Campania dal Lille in cambio di una cifra poco chiara e quattro giocatori napoletano (Orestis Karnezis, Claudio Manzi, Ciro Palmieiri e Luigi Liguori) era andata diversamente. Da allora, tre sono già tornati in Italia (due in Serie D, uno in C) e l’ultimo (Orestis Karnezis, portiere 36enne sotto contratto fino al 2023) è ancora nel nord della Francia, ma non ha giocato minuto con i Mastini.

Chinè dovrà indagare su questo e avrà quindi l’oneroso compito di determinare se il valore di uno scambio è adeguato. Per il momento non si parla di sanzione.
VIA

READ  Italia: Unesco chiede di inserire Venezia nella lista del patrimonio mondiale "in pericolo" - LINFO.re

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *