Virus West Nile rilevato nelle zanzare in Ticino – rts.ch

Già presente in Veneto o in Lombardia, il virus West Nile è stato rilevato per la prima volta nelle zanzare in Ticino. Tuttavia, non sono stati ancora segnalati casi di questa malattia che possono essere trasmessi all’uomo.

La scoperta è stata fatta nei giorni scorsi dall’Istituto di Microbiologia dell’Università Italo-Svizzera di Scienze Applicate (SUPSI). Il virus è stato rilevato nelle zanzare in diverse località del nord e del sud del cantone.

Il ministero della Salute ticinese, che martedì ha diffuso l’informazione, ha precisato che i servizi del medico cantonale vogliono sensibilizzare gli operatori sanitari sui possibili sviluppi.

Virus trasmesso dagli uccelli migratori

Questo virus è trasportato dagli uccelli migratori e può essere trasmesso ad altri uccelli da alcuni tipi di zanzare, in particolare zanzare comuni (Culex pipiens). Anche la zanzara tigre può trasmetterlo, ma non è considerato il vettore principale.

Cavalli e umani possono essere infettati come ospiti terminali. Dopodiché, il virus non può più essere trasmesso, né a una zanzara né a un altro essere umano o animale.

La maggior parte delle infezioni è asintomatica

Negli esseri umani, la maggior parte delle infezioni (80%) rimane asintomatica e il 20% causa sintomi simil-influenzali. Le complicanze (encefalite e meningite) si verificano in meno dell’1% dei casi.

Gli anziani e gli immunodepressi sono i più a rischio. Gli specialisti consigliano loro di proteggersi coprendosi e usando un repellente per zanzare.

Nel nord Italia il virus è concentrato nella regione veneta di Padova. Persone contagiate anche nelle vicine Emilia-Romagna e Lombardia.

oang con ATS

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.