Vertonghen “troppo infastidito” dal comportamento degli italiani

Il difensore belga Jan Vertonghen non ha nascosto il suo disappunto dopo l’eliminazione dei Red Devils nei quarti di finale dell’Euro contro l’Italia (2-1), deplorando particolarmente il comportamento degli italiani.

A 34 anni, Jan Vertonghen potrebbe aver appena giocato il suo ultimo torneo internazionale. Il difensore belga è particolarmente dispiaciuto per la sconfitta della sua squadra contro l’Italia, anche se individualmente rimugina anche sulla perdita di palla nel primo gol della partita di Nicolò Barella.

“Avrei dovuto liberare quella palla”

“Fa male, testimonia al microfono di sporza. È una grande delusione. “Il difensore del Benfica ricorda anche il suo mancato rilancio davanti alla sua area che ha avvantaggiato Verratti e poi Barella a segnare dopo 31 minuti di gioco:” Abbiamo cercato di tenere la palla in squadra, ma non è stata la scelta giusta. I tuoi 16 metri non sono lo spazio migliore per farlo. Avrei dovuto liberare questa palla.

“Proprio come i tornei precedenti, considererò questa come un’occasione mancata, aggiunge, mentre aveva già fallito nei quarti di finale ai Mondiali 2014 e agli Europei 2016, prima di cadere in semifinale all’ultimo Mondiale. . Inoltre ora possiamo guardare e analizzare dove le cose sono andate storte. “

“Nemmeno io voglio complimentarmi troppo con loro”

Ma il difensore centrale del Belgio faticava anche a digerire l’atteggiamento degli avversari in serata: “L’Italia ha una buona squadra. Lo si legge nelle statistiche, ma anche io non voglio esagerare. complimenti. Hanno incazzato mi tolgo troppo per quello”. Vertonghen critica qui il comportamento degli italiani, che considera colpevoli di aver voluto guadagnare troppo tempo a fine partita, al limite del fair play. “Sono scuse, lo so, perché sono soprattutto i nostri errori che dobbiamo guardare, conclude comunque. È colpa nostra.

READ  le proteste della stampa contro l'abbandono dei numeri romani da parte di Carnavalet

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *