Vaiolo delle scimmie: profilo, trasmissione e protezione… cosa ci dicono nuovi studi sul virus

primario
Gli studi sul vaiolo delle scimmie sono in aumento e il modo in cui viene trasmesso sta diventando più chiaro. Un recente studio dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) degli Stati Uniti ha riportato che il virus può vivere fino a 15 giorni su superfici contaminate.

Il vaiolo delle scimmie si sta diffondendo, l’11 agosto sono stati registrati 2.673 casi di vaiolo delle scimmie in Francia. Sempre più studi determinano la modalità di trasmissione di questo virus e il profilo dei pazienti.

Qual è il profilo delle persone infette?

Anche se la malattia è nota da tempo in Africa, l’attuale epidemia si distingue, in particolare per le caratteristiche delle persone colpite. In Africa, la malattia ha colpito particolarmente i bambini.

Secondo tre studi pubblicati quest’estate su prestigiose riviste mediche (Le Giornale medico britannico (BMJ), e Lancetta e il Giornale di medicina del New EnglandL’attuale epidemia riguarda principalmente uomini adulti in relazioni omosessuali. Rappresentavano quasi tutti i pazienti in ciascuno di questi studi.

Qual è il metodo di trasmissione?

Anche la modalità di trasmissione del vaiolo delle scimmie sta diventando più chiara. È noto da tempo che il virus si trasmette principalmente “per contatto diretto con lesioni cutanee o mucose di una persona malata, oltre che per goccioline (saliva, starnuti, goccioline …)”, spiega questo. sanità pubblica Francia. I rapporti sessuali sembrano combinare in particolare condizioni di inquinamento. Inoltre, raddoppiare il numero dei partner aumenta il rischio di esposizione al virus.

Uno studio recente ha anche messo in evidenza la sopravvivenza del virus su oggetti e superfici domestiche. molti di Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) Prelievo di campioni di oggetti e superfici che una persona infetta ha toccato. Il virus è stato trovato sugli oggetti 15 giorni dopo il loro utilizzo. Un altro punto importante, a parte la superficie, il tasso di positività era lo stesso. Pertanto, è necessario notare che il vaiolo delle scimmie si trasmette anche per contatto con superfici contaminate.

READ  Toxoplasma gondii, un parassita che ti rende sexy!

Un’altra novità, il giornale medico bisturi Mostra la trasmissione del virus del vaiolo delle scimmie dall’uomo ai cani. Il 10 giugno due uomini sono risultati positivi al virus. Dopo 12 giorni, sono state rilevate “lesioni della mucosa, comprese vesciche addominali e piccole ulcere anali” sul loro cane, un cane italiano di 4 anni. Dopo il test PCR, anche l’animale ha mostrato risultati positivi. Questo è il primo caso di trasmissione dall’uomo agli animali domestici.

come ti proteggi?

I rischi di contrarre il virus per il grande pubblico sono piuttosto bassi, ma è possibile adottare una serie di precauzioni per proteggersi. Se nuovi studi determinano le modalità di trasmissione della malattia, lavarsi le mani con sapone o un gel idroalcolico resta il gesto di barriera più consigliato, soprattutto in caso di contatto con una superficie contaminata. In genere è necessario evitare qualsiasi contatto con una persona contaminata o potenzialmente contaminata, nonché con qualsiasi cosa possa farne uso.

Infine, se sei una persona considerata prioritaria (omosessuali con più partner, prostitute o specialisti in luoghi di consumo sessuale) puoi beneficiare di un vaccino. Puoi trovare i centri vaccinali più vicini a te sulla mappa interattiva del sito Salute.fr. Il programma vaccinale completo comprende due dosi a distanza di 28 giorni. Finora sono state eliminate 56.000 dosi, ma recentemente, La Francia ha richiesto 1,5 milioni di dosiLa campagna vaccinale dovrebbe evolversi nelle prossime settimane.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.