Un’azienda vinicola che vende bottiglie a prezzi esorbitanti…ma non le si può bere

“Il mio vino è una forma di espressione artistica, una provocazione filosofica, qualcosa da tenere nel tuo salotto per raccontarlo ai tuoi amici e raccontare loro la storia del pazzo che ha allestito una vigna sul loro tetto”, ride Tullio Masoni , un enologo come nessun altro che preferisce essere riferito a lui per conto di… un artista. intervista di CNN Lunedì 22 agosto questo collezionista d’arte ed ex banchiere d’affari era alla guida di un piccolo pezzo di vigneto arroccato sul tetto di un palazzo del XVI secolo, nel cuore di Reggio Emilia tra Parma e Modena, nel nord Italia. “Il più piccolo pezzo di terra del mondo”, eccita l’enologo alle prime armi.

Ogni anno, Via Marie 10 – titolo e nome dei suoi vini le cui collezioni crescono su una superficie di poco meno di venti metri quadrati – produrrà solo 29 bottiglie di vino rosso, ciascuna venduta a 5.000 euro. Per trovarli, devi andare in una galleria d’arte della città. Perché per il suo creatore, ogni bottiglia è un’opera d’arte, come la ruota di bicicletta di Marcel Duchamp, realizzata nel 1913: una ruota di bicicletta montata su una sedia di legno, nell’originale “prefabbricato”. “Se vedi una ruota di bicicletta in soggiorno invece di un’officina, ti rendi conto di quanto sia bella”, ha detto Tullio Masoni. “La mia generosità è così: inaspettato. Stimola il cervello e innesca nuove idee”.

Leggi anche

Investire nel vino: piccole etichette più redditizie nel breve termine

“La mia uva ha dominato l’arte dalla nascita” fino a quando non è stata messa in primo piano, spiega ancora ai nostri colleghi della CNN. Perché le viti non crescono solo su opere d’arte realizzate da uno scultore locale, ma il vino viene poi invecchiato in botti di rovere che sono anche sculture di un altro artista locale. Il poster è anche opera del fumettista Giuseppe Camoncoli, noto per aver lavorato alla DC Comics e alla Marvel. Per i compratori, l’eccentrico enologo chiede soprattutto di non aprire le bottiglie, ma di considerarle come opere d’arte da esporre. “Sono l’unico enologo al mondo che dice che non dovresti bere il suo vino”, dice malizioso.

READ  Sospettati di spionaggio, sono stati arrestati in Italia un ufficiale italiano e un diplomatico russo

Leggi anche

una storia. Vino: come il rosato ha acquisito le lettere dei nobili

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.