Una meta unica, quanti asfalto in mezzo alle montagne

Dopo Monte Carlo (trionfo Sebastian Auger) E l’Artico Rally (successoOtt TanakIl World Rally Championship, il WRC, farà tappa questo fine settimana in Croazia per il terzo round della stagione 2021.

La kermesse croata, tutta in gara per l’asfalto, fa il suo debutto nel roster del Mondiale.

La partenza è prevista per giovedì mattina e il corso principale inizierà venerdì con quattro corsie brevi (6,94, 23,76, 10,10 e 9,11 chilometri) nelle regioni montuose da completare due volte a sud-ovest della capitale Zagabria. Una buona lettura della temperatura nel ciclo che i piloti rileveranno.


►►► Leggi anche: Thierry Nouvel vince il Rally di Sanremo


Restiamo in questa zona il sabato con altre otto speciali (due corsie da 20.30, 20.77, 11.11 e 8.78 chilometri), per un totale di poco più di 120 chilometri orari. Il tuo leggendario Stojdraga – Gornja Vas, soprannominata “la speciale dai mille tornanti”, in un parco naturale, merita sicuramente una visita. Stretto, ondulato, richiede una nota attenta e una grande messa a fuoco perché molte curve sono le stesse.

L’ultimo giorno, domenica, dovrebbe avere percorsi più ampi identificati sul monte Medvednica, a nord di Zagabria. Due passaggi in divisioni express (25,20 e 14,09 chilometri) intervallati dal test, al termine di oltre 300 chilometri, incoroneranno un vincitore completamente nuovo.

Prima che questo calvario inizi Kale Rovanbera Occupa il primo posto nel torneo (39 unità), anteriore Thierry Newville (35), Sebastian Auger (31), Elvin Evans (31) e Ott Tanak (27).

READ  A dieci anni dalla vittoria a Sanremo, Thierry Nouvel torna nel Rally d'Italia

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *