Un nuovo target di trattamento per prevenire la progressione del tumore

Di base

  • L’espressione di proteine ​​specifiche, gremlin 1 e meeflin, da parte dei fibroblasti associati al cancro (CAF) ha l’effetto di promuovere o rallentare la crescita del cancro del colon-retto.

Il terzo tumore più comune negli uomini e il secondo nelle donne. Lu colon e cancro del retto (Colon e retto) rappresentano quasi il 12% di tutti i decessi per cancro in Francia, soprattutto tra quelli di età superiore ai 65 anni. È caratterizzato dalla comparsa di uno o più tumori che si sviluppano dalle cellule che rivestono il rivestimento interno del colon e del retto.

In uno studio pubblicato sulla rivista Malattie dell’apparato digerente, I ricercatori dell’Università di Nagoya (Giappone) potrebbero aver trovato una strategia per rallentare la progressione dei tumori: un’alterazione artificiale dell’equilibrio tra fibroblasti cancerogeni e fibroblasti anti-cancro.

Il ruolo principale dei fibroblasti

Quando le cellule tumorali compaiono nel corpo, non sono isolate ma piuttosto si mescolano con le cellule normali. Grazie allo scambio molecolare, le cellule cancerose in particolare “si svegliano” Fibroblasti situati nei tessuti adiacenti. Queste cellule di supporto trovate nel tessuto connettivo sono molto abbondanti, coinvolte nello sviluppo del cancro del colon-retto. Precedenti studi hanno dimostrato che i fibroblasti nei tessuti cancerosi, chiamati fibroblasti associati al cancro (CAF), possono essere suddivisi in almeno due classi: quelli che promuovono lo sviluppo del cancro e quelli che lo rallentano.

Secondo gli autori dello studio, interferire con la funzione cancerogena dei CAF potrebbe prevenire la progressione del cancro. Quindi erano interessati alle proteine ​​che formano l’osso (BMP). Secreto dalle cellule stromali, è associato allo sviluppo del cancro quando si trova nel tessuto canceroso del colon.

READ  "La scienza e l'esperienza della corsa sono un risultato eccezionale di Wout van Aert"

Due proteine ​​coinvolte

Per vedere se i CAF cancerogeni portano a BMP che partecipano allo sviluppo del cancro del colon-retto, i ricercatori hanno prima identificato i geni associati alle BMP che sono espressamente espressi nei CAF del colon-retto. Due tipi di proteine, chiamate meflin e gremlin 1, sono state riconosciute come codificate da questi geni.

Studiando il ruolo di queste proteine ​​nello sviluppo del cancro del colon-retto nei pazienti, i ricercatori hanno scoperto che quelli con un’alta espressione di Mvelon hanno una prognosi positiva, mentre quelli con un’alta espressione di gremlin 1 hanno una prognosi sfavorevole.

Ulteriori esperimenti sui topi hanno mostrato che la proliferazione delle cellule di cancro del colon-retto potrebbe essere soppressa dalla somministrazione di un anticorpo equivalente a gremlin 1 o dalla sovraespressione di meflonina.

“Ipotizziamo che i CAF di gremlin 1 migliorino lo sviluppo del cancro riducendo la segnalazione BMP, mentre i CAF di meeflin inibiscano la crescita del cancro migliorando la segnalazione di BMP”.Il professor Atsushi Inomoto, coautore dello studio, afferma. Ha detto che intensificare la segnalazione di BMP stromale, utilizzando un anticorpo che neutralizza il gremlin 1 o sovraesprimendo il meflon, potrebbe essere una strategia terapeutica interessante per il trattamento del cancro del colon-retto.




You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *