tasso di disoccupazione stabile a settembre, al 7,9%

Il tasso di disoccupazione in Italia a settembre è rimasta stabile rispetto al mese precedente, al 7,9%, ma quella dei giovani è aumentata, ha annunciato giovedì l’Istituto nazionale di statistica (Istat). Il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni è aumentato di 1,6 punti, attestandosi al 23,7%, mantenendo così un livello molto elevato. Dopo due mesi di calo, il tasso di occupazione generale della forza lavoro in Italia è aumentato, salendo di 0,2 punti al 60,2%.

Il numero di persone in cerca di lavoro è diminuito del 2,4% a settembre rispetto al mese precedente, ovvero 48.000 persone in cerca di lavoro in meno. Il tasso di disoccupazione femminile è rimasto invariato al 9,3%, un livello molto più alto di quello maschile, in aumento di 0,1 punti al 6,9%. Il tasso di disoccupazione in Italia resta superiore a quello della zona euro, che ad agosto è rimasto al 6,6%, il minimo storico.

L’Italia ha visto il suo prodotto interno lordo (PIL) aumentare dello 0,5% nel terzo trimestre rispetto al precedente, nonostante la crisi energetica e l’inflazione record. Questa crescita è stata una sorpresa, in quanto l’ex governo, guidato da Mario Draghi, aveva programmato un “lieve calodel PIL e l’organo di bilancio indipendente annesso al Parlamento aveva previsto -0,2%.

Più cupe, invece, le previsioni per il quarto trimestre. E per il prossimo anno il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha ritenuto inevitabile una recessione in Italia, con un calo del PIL dello 0,2%.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.