Successo il convegno sull’immigrazione italiana a L’Isle-Jourdain

primario
Il pubblico è stato presente numerosissimo ai vari incontri presentati.

La sala delle nozze del Comune di L’Isle-Jourdain era gremita domenica scorsa per il convegno di Laura Vaillant sull'”Immigrazione italiana”. La giovane docente, aiutata dalle sue conoscenze e dal documentario “La vie rêvée des Italiens du Gers” di Jean-Pierre Videl, ha fornito chiare spiegazioni sull’accesso degli italiani alla calce dalla fine dell’Ottocento, poi prima e dopo il Primo La guerra mondiale nella prima metà del Novecento. Gli immigrati italiani (chiamati pasta) arrivano nel sud-ovest, tra storia e memoria, passando per il villaggio ripopolato di Blankfort. La partenza prima della prima guerra mondiale è stagionale mentre dopo la sua fine.

Uno dei motivi di questo esodo finale è la presenza del fascismo in Italia. Yolande Magni (voce) Come cento famiglie di contadini lasciano l’Italia, Bergamo e Mussolini. La Francia è priva di armi, ma l’integrazione è tutt’altro che facile e la vita quotidiana è molto difficile. Il paradiso della speranza non si trova in alloggi poveri e scarsamente attrezzati. Il lavoro della terra è molto difficile. Gli italiani vivranno per dieci anni (1924 – 1934) secondo il principio del collettivismo prima di protestare contro questo stile di vita e di sbarazzarsi del caposquadra. Per i bambini, la scuola sarà il luogo dell’integrazione. Pertanto, il successo scolastico che porterà i bambini italiani a diventare insegnanti dopo l’ingresso in una scuola normale sarà motivo di orgoglio per i genitori.

Lunedì all’Olympia Cinema, ha attirato il pubblico anche il film “A True Love Crime” di Luigi Comenseni.

Prossimo programma per la settimana italiana

Sabato 1 ottobre alle 16 in collegiata: L’Italia in concerto con Le Chœur des Piedmontais. Canti tradizionali e contemporanei, opere liriche o miste delle diverse regioni d’Italia. Accompagnamento di violino e pianoforte.

READ  Turki Al-Sheikh inaugura Mirwas, il più grande edificio artistico e di intrattenimento del mondo arabo

Domenica 2 ottobre alle 10:15: Liturgia italo-francese presso la Collegiata di San Martino. Sarà ospitato dalla Società Filarmonica di L’Isle-Jourdain. Dalle 13: Mostra Vespa a cura dell’Associazione Tolosin Vespa Club in Piazza del Municipio. 15: Pastasciutta, amore e… tutti quanti Racconti al Museo d’Arte Campanier. Fiabe in francese per grandi e piccini di Veronique Grosjean Lasserre. Questo momento sarà seguito da cioccolata calda italiana e panettone.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.