Serie A – Arthur Theate alla griglia: “Zlatan Ibrahimovic o Olivier Giroud, voglio mangiarli tutti!”

I suoi capelli (ma non quelli…) sono scoppiati sullo schermo della Pro-League la scorsa stagione: grazie ai suoi contrasti furiosi, piede sinistro profondo e testa”alla fine della sua vita“, ha vinto il suo biglietto per la prima divisione… appena 13 mesi dopo il suo debutto professionale. Nicolas Anelka, tattica video, Cristiano Ronaldo, merito attraverso l’azione, Roberto Martinez, fama e Marouane Fellaini. Calci di punizione. Sinisa Mihajlovice I suoi sogni con il diavolo Marko Arnautovic, Standard de Liege e Qatar. E ovviamente… la salsa di polo. Arthur Theatt passa” all’interrogatorio “.

Lo catturiamo in un’intervista Ingrandisci, al termine di una giornata di maratona, scandita da allenamenti sul campo, una sessione di allenamento con i pesi e infine una sessione video incentrata sui seguenti profili per i prossimi fine settimana. Benvenuti a Bologna.

Quando si parla di tattica italiana, non è sbagliato “sorrisi Arthur Theatt, da una sala dello Stadio Renato Dallara. ” Nulla è lasciato al caso, ti mettiamo in video su video, dove vengono analizzati tutti gli aspetti del gioco offensivo che dovrai guardare: piede sinistro, piede destro, con ripetizione di chiamate, prese, cross o colpi. Successivamente, ti lasciamo spazio per giocare la partita in modo intuitivo… ma almeno hai tutti i dettagli per prendere la decisione giusta. Non parlo ancora italiano, prenderò lezioni ma capisco già le basi… E nel calcio bastano poche parole: “sulla sinistra“,”A destra “,” Sali sul blocco “,” Fermati “È internazionale! (occhiolino) Ma la comunicazione è fondamentale quando si gioca in difesa: ho la fortuna di essere guidato da uomini come Gary Medel (NDLA: Inter ed ex Siviglia) e Adam domani (NDLA: ex capitano notturno), E lo fa…

Dopo aver partecipato a 4 partite su 7 potenziali, Theate è esploso sullo schermo… segnando due gol (contro Inter e Lazio!) e un assist! E questo sabato da Milano Zlatan Ibrahimovic e Olivier Giroud chi gli sta davanti.

Che meraviglia? “Ride.” Come tutti i bambini, l’ho sognato, ma oggi mi rendo conto che non mi impressiona più… Io, quando salgo in un campo, penso sempre: devo mangiare direttamente il mio avversario, non lasciargli niente, niente palla , nessun controllo. Nicholas Anelka Lei disse: ‘Non c’è giocatore migliore di me, io sono più forte del mio avversario!Altrimenti morirai! Non avevo più niente quando ero giovane… quindi porto qualcosa, non mollare! 15 mesi fa nessun club mi voleva… e sabato affronto Zlatan. Ringrazio quindi tutti coloro che non si sono fidati di me, perché le insidie ​​mi hanno reso tosto. Ogni mattina mi alzo per allenarmi: mangio scarpe, mangio palline, mangio tutto! E lo stesso sabato per Zlatan e Girod… Non mi sono mai arreso: arrivavo sempre per primo e partivo per ultimo… Comunque a volte mi stancavo! me ne pento e basta Cristiano Ronaldo Il Calcio se n’è andato perché volevo misurarmi davanti a lui. Inversione Karim Benzema Inoltre ! Forse un giorno in Champions League? (ridere) Zlatan costume da bagno o selfie con lui? Se me l’ha dato, perché no… (occhiolino) Ma sarà per compiacere i miei amici. Non dirmi di più…

“Cancro, la partita più grande…”

Theate corre quotidianamente sotto il governo di un ex grande nome del Calcio: ha chiamato il suo allenatore Sinisa Mihajlovic…

L’allenatore dice spesso che giochiamo come ci alleniamo… e io penso che siamo come lui. Per me è un vero riferimento: gioca nel mio ruolo ed è mancino, e questo ha giocato un ruolo nella mia scelta di firmare per il Bologna perché mi avrebbe insegnato molto. Praticamente non l’ho ancora visto fare i suoi famosi successi, ma ho continuato Youtube… che è potente. Non oserei calciare le punizioni davanti a lui: l’avrei addirittura portato alla partita a tirare per me! (ridere) La prima cosa che mi ha detto è stata che compromettere un obiettivo è ciò che odia di più… e anche io, e questo ci fa davvero avere qualcosa in comune! È un guerriero e la sua forza mentale è una vera ispirazione: ha sconfitto il cancro, e questa è la partita più bella che puoi vincere… Oggi è in gran forma e puoi sentirlo urlare! ” (ridere)



7 foto





Con Eden Hazard ai Red Devils © Belga

Trasferito da Ostenda al Bologna per 6 milioni di euro (quando arrivò al KVO da libero…), il Liegi brucia gli stadi. Il suo prossimo film: The Red Devils…

Mi godo ogni momento… quando vedo da dove vengo. Ma mi fido anche di me stesso e ogni volta mi pongo nuove sfide: prima ingaggierei i professionisti, poi giocherei la mia prima partita, poi la seconda, poi continuerei…e così via. E nella mia testa vedo già di più… specialmente i Red Devils. Abbiamo parlato bene con Roberto Martinez, Quando mi ha chiamato a La Società delle Nazioni : Mi ha fatto la domanda… e non gli ho nascosto che sognavo di giocare il Mondiale per il mio paese. Qatar? È vicino e lontano allo stesso tempo… Vedremo come avanzerò a Bologna, ma tutto può andare veloce… Ad ogni modo: puoi perdere due volte, prendere un rigore e cadere a lato della strada. .. puoi fare delle belle partite… ma se la tua squadra fa 54 gol (sic), È complicato! Ma è vero che prima la gente non mi voleva da nessuna parte… e oggi ho l’impressione di essere sempre lì al momento giusto! La ruota sembra aver girato…

“Mi hanno lasciato al guinzaglio, come un cane…”

convocato La Società delle Nazioni, ma senza un graffio per un momento, Theate varcò la soglia degli orchi.

Giocare al di fuori è una caratteristica da scegliere? Non lo so… La Pro League belga è sottovalutata e quando vedo il Brugge, il club merita molto dai club stranieri. Tranne martedì contro il City… perché il Brugge ha giocato male: un club al completo che avrebbe potuto preoccupare il Manchester! Ma dal momento che i Devils sono i numeri 1 della FIFA, gli scout vengono a vedere il nostro torneo. Trasformazioni come le mie operazioni, le dobbiamo ai demoni presenti che ci hanno aperto la porta… e grazie! Ho avuto offerte da Germania, Francia e Inghilterra, ma l’Italia è stato il torneo che mi ha attratto di più perché era il migliore per un difensore. E il Bologna mi ha voluto… per un anno: dopo solo 5 partite da professionista, ad agosto 2020, posso già firmare lì! Sono grato per la vita ad Ostenda perché il club non mi ha mai fermato. Al contrario, Presidente Gauthier Ganaye E l’allenatore Alessandro Plessin Aiutami a tuffarmi: hanno tolto il guinzaglio, come un cane, e mi hanno dettoVai e divertiti!Volevo andarmene, è vero, ma non avrei mai fallito (sic) Per forzare il mio trasferimento!



7 foto





© belga

In Emilia-Romagna, Theat sta pagando la sua parte di fama: il suo zerbino non è certo estraneo…

È il mio marchio di fabbrica, ma non è una strategia: ho questi capelli da quando avevo 16 anni. Ma certo, un giorno, li taglierò! Se gli sparano in una partita? No, mai… Inoltre, se succede, prendo il rosso diretto. Ho visto che è successo a Marouane Fellaini In Cina: questo mi farebbe impazzire! Ma il giuramento di fama, non ho niente a che fare con i miei compagni di squadra Marko Arnautovic. È davvero un ragazzo meraviglioso: si dice che sia capriccioso, ma è perché fa tutto meticolosamente. A 32 anni ha ancora una lastra! E ha un cuore in mano: ho fatto esplodere una gomma in Thailandia (sic), Marco è il primo a venire ad aiutarti! Attualmente mi sta aiutando a trovare casa e ci scambiamo molto…perché parla 7 lingue! giocare in duo lyco-acciaio In Cina all’improvviso si parla di calcio belga!

Più muscoli…

passato da Sclessin quando era giovane ma è stato rifiutato dallo standard (” Ho ancora contatti con i miei amici Raskin, Secket e Tapsuba, Lo Standard ha tutte le carte in regola per giocare al top… Ma è vero che in questo momento è dura…”), Arthur Thyatt riceve visite regolari dalla sua famiglia a Bologna.

La migliore salsa di polo ancora per mia mamma “Ride.” Ma qui non chiedete della pasta alla bolognese, non la capiranno. qui diciamo con ragù di carne ! e Jean Francois Gillet Avvertimi: il cibo qui è incredibile. Entra in qualsiasi ragazzo ragazzo, è il mio dio! Ma assicuro a tutti: ho esattamente lo stesso peso di Ostenda… Inoltre il mio indice lipidico è diminuito. Quindi ho più muscoli! (occhiolino)

La fine lenta della Golden Generation, accentuata dall’invecchiamento della difesa: tra i demoni, Theat vuole fare la sua parte.

Sono stato molto ben accolto prima Alderworld, Denyer e Boyata. Jan Vertonghen Finché non mi ha detto che con il mio profilo, centrato, giovane e handicappato, avrebbero avuto bisogno di me. Non ho dubbi che possiamo ancora vincere in Qatar. Guarda il Portogallo nel 2016 o l’Italia quest’estate: chi li ha visti vincere l’Euro? Non erano i migliori sulla carta, ma formavano una vera squadra. Ho passato cinque giorni con i demoni durante La Società delle Nazioni E posso assicurarti che abbiamo lo stesso cemento e qualità individuali. Comunque, anche senza la Coppa, i Devils hanno vinto davvero… perché hanno messo il Belgio sulla mappa del mondo! E con quelli che seguono, il De Ketelaere, Vanheusden, Openda dove Saelemeekers, non sono preoccupato: faremo di nuovo paura!



7 foto





Con Leandro Trossard e Thomas Foket ai Red Devils © Belga

Fede teatrale. Perché nell’interessato la dottrina non cambierà…

Ho sempre pensato che se avessimo dato tutto, alla fine avrebbe funzionato. Questo è il mio messaggio ai giovani: lavorate sodo, abbiate fiducia in voi stessi, abbiate pazienza e rispetto… perché prima o poi si ripaga. Dico sempre la stessa cosa: l’unico errore dell’allenatore è metterlo in squadra un giorno…perché dopo faccio di tutto per impedirgli di uscirne! L’ho fatto a Ostenda, e lo faccio qui a Bologna. E ovviamente lo dirò anche a me stesso nel mio primo Demons match! (occhiolino)

Newsletter dei Red Devils

Ricevi regolarmente notizie dai nostri Red Devils!


READ  Euro 2020: la Svizzera deve accontentarsi del sorteggio - rts.ch

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *