Salvini a Palermo ha provato a fermargli un barcone di migranti

Par Vladimir Pantaleone

Palermo, Italia (Reuters) – Il leader della Lega italiana Matteo Salvini è apparso sabato in un tribunale a Palermo, dove è processato per reclusione forzata dopo essere stato bloccato su una nave di migranti in mare nel 2019 quando era ministro della Lega. interno.

L’udienza, la seconda dall’inizio del processo il mese scorso, è stata dedicata all’ammissione dei testimoni, che ha portato a un’oscillazione tra l’accusa e la difesa sulla citazione del deputato statunitense Richard Gere, che si trovava in Italia al momento del processo . L’incidente ha aiutato l’ONG spagnola Open Arms – che ha noleggiato la nave – a distribuire cibo ai circa 150 migranti a bordo.

“Ora dimmi quanto è serio un processo in cui Richard Gere viene da Hollywood per dire sul palco quanto sono cattivo”, ha detto Matteo Salvini in tribunale.

I rappresentanti di Open Arms hanno sostenuto che l’attore sarebbe stato in grado di testimoniare direttamente sulle condizioni di vita sulla barca, che è rimasta bloccata per 19 giorni al largo dell’isola siciliana di Lampedusa prima che la giustizia fallisse, e ha ordinato l’evacuazione dei suoi passeggeri.

Il tribunale ha confermato la citazione di Richard Gere, nonché la convocazione dell’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte e di diversi altri esponenti politici.

Matteo Salvini, che ha costruito gran parte della sua carriera politica prendendo di mira l’immigrazione, si è difeso dicendo di aver semplicemente adempiuto ai suoi doveri di ministro e ha denunciato le accuse “surrealiste”.

Il segretario federale della lega rischia fino a 15 anni di carcere se ritenuto colpevole. La prossima sessione è prevista per il 17 dicembre.

READ  Lo studio ha rilevato che quasi il 30% degli europei non può andare in vacanza a causa del basso reddito

(Scritto da Giulio Biovacari, versione francese da Jean-Stephane Bruce)