Romelu Lukaku tace con il Chelsea: come spieghiamo questo periodo di carestia? Due grandi allenatori danno la loro versione

Dopo aver scatenato un putiferio con il Chelsea, Romelu Lukaku si è fermato in Inghilterra. Se la sua prestazione in Nations League contro la Francia è andata a buon fine (con un gol in semifinale), l’attaccante belga ha taciuto per sei incontri con il suo club.

Nella partita contro il Brentford di questo fine settimana, il Red Devil è stato meno appariscente (i suoi numeri: 1 tiro in porta, 29% di duelli vinti e 7 palloni persi).

Come si spiega questo periodo di scarsità? Per quanto riguarda l’ex capo della Big Room Antonio Conte, il tecnico del Chelsea Thomas Tuchel non sa ancora come usare il centravanti.

“Non credo che il Chelsea abbia ancora capito come usarlo. La scorsa stagione non aveva un vero cuore offensivo quindi stavano rotolando, mentre Romelu è un vero standard in attacco. Se possono. Capire come usare Lukaku , allora il Chelsea può diventare la squadra che dovrebbe essere.” lo ha battuto in Champions League in questa stagione, Lo ha detto il tecnico italiano a Sky Sport. Poi ha criticato Thomas Tuchel. “L’allenatore è bravo se può migliorare i giocatori. Penso che abbiamo fatto un ottimo lavoro con Romelu per due anni. È un attaccante molto specifico. Devi portare Lukaku in area di rigore, è pericoloso. Ma quando parte dal centrocampo, è incredibilmente veloce. È molto difficile. Trovare un giocatore che tiri negli ultimi ritocchi ma che possa anche scappare da centrocampo”.

Alla domanda sul periodo piuttosto delicato che sta attraversando Lukaku, Thomas Tuchel si è difeso: È chiaro che Antonio Conte non è apparso in tv dopo la partita contro il Tottenham. Certo, se guardi questa partita isolata contro la Juventus, ha ragione ed è chiaramente nello studio televisivo ad analizzare questa partita. La Juventus ha esonerato Lukaku. Mi sentivo come se avessi sette giocatori intorno a lui per tutto il tempo in area di rigore. Lo hanno fatto bene e lo hanno fatto. Lo hanno fatto a modo loro. Dobbiamo accettarlo”.

continua: “Non è un problema generale. Dobbiamo guardare alle partite in modo molto individuale. Qualsiasi attaccante al mondo sarà isolato se giochiamo male nel periodo di transizione come abbiamo fatto contro il Manchester City”.

Secondo Tuchel, Lukaku non sarà “abusato”. L’animazione di massa sarà la causa principale dei problemi offensivi per i Blues.

READ  Rabiot in uscita?

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *