Rendere “acquosi” i ballerini, la sfida degli editori

(Parigi) Giovane, Ariadna Hafez sognava di essere una creatura marina, sulla sua isola, Gran Canaria. Oggi balla il “tango acquatico” in un video straziante creato dal francese Bastien Soleil, che spera di formare ballerini in apnea.


Rana Mousavi e Sabine Colbert
France Media

In una clip di tre minuti è stato battezzato tango Visto più di un milione di volte sui social media da febbraio, la donna spagnola agita il corpo, inarca la schiena, rotola il piede e si è squarciata sott’acqua. La clip è stata girata di notte per dare al chiaroscuro un gioco di luci.

Circa 600 immersioni in cinque giorni di allenamento, e un minuto e mezzo sott’acqua per pesca (tra tuffi, balli e arrampicate), senza bottiglia o maschera, nella piscina “Y40”, vicino a Padova, Italia, che è una delle più profondo del mondo (40 metri).

Ma la coreografia è stata progettata a un livello di dieci metri: per Bastian Solay, caporedattore e fotografo subacqueo, l’obiettivo non era cercare la profondità ma lavorare su “un’estetica acquosa”.

“La prima idea era quella di creare qualcosa di bello, così le persone possono sentirsi bene guardando il video mentre viviamo in tempi così complicati su questo pianeta”, ha detto questo ex giornalista al telefono.

Niente musica sott’acqua

In precedenza aveva scoperto su Instagram questa ballerina di cabaret che spesso condivide la sua passione per il mare attraverso video di immersioni e snorkeling.

“La padronanza del suo movimento è incredibile […]. Trovare un ballerino e un montatore è davvero raro “, dice Bastien Sully. Un altro esempio cita Julie Gauthier, un editore e ballerino francese, che nel 2018 ha realizzato una clip di danza subacquea che è stata vista più di 5 milioni di volte su YouTube.

READ  Vittorioso, Simon Yates rilancia la battaglia per la maglia rosa

per tangoAriadna si è allenata molto sul ritmo subacqueo senza musica, composto da Anthony Rocher. “In apnea, la scena è completamente distorta e la messa a fuoco è raddoppiata”, dice Bastian Sule. Questo è il primo video.

Ulteriori complicazioni: il suo compagno è una sedia che pesa 12 chilogrammi, ma “si muove come una piuma al vento”, che “deve essere regolata dopo ogni caccia”. Con la sicurezza come priorità, spiega la scelta del livello dei 10 metri: “Non siamo più tirati su o giù, e questo dà quell’equilibrio”.

«L’absence de gravité me donne plus de liberté dans la danse, le mouvement est plus lent et j’y prends plaisir», raconte pour sa part Ariadna Hafez, qui dit être dans son «élément naturel», l’eau, depuis La sua infanzia.

nuovo sistema?

Questo elemento “ci impone di lasciarlo alle spalle; Bastian Soleil spiega che i ballerini hanno molto controllo.

È desideroso di addestrare ballerini, in particolare ballerini classici, in apnea per aiutarli a liberarsi. E “Fagli scoprire che il loro più grande problema di danza, la gravità, non è più sott’acqua”.

Per lui, questo sistema, che “ha un potenziale creativo straordinario”, è “ancora agli inizi”.

Quest’estate, con il campione francese liberato Guillaume Neri, ha aperto un’accademia a Villefranche-sur-Mer, nel sud della Francia, per presentare lo sport al “maggior numero”, con laboratori speciali per ballerini.

“Ci vogliono 20 anni perché un editore si formi nella danza, ma il ballerino può essere addestrato in apnea entro una settimana”, afferma il fotografo.

Apnea ha guadagnato notorietà in Francia con il film di successo Grande blu Di Luc Besson nel 1988, e recentemente ha guadagnato l’interesse cinematografico con un video dell’attrice Kate Winslet che si tuffa nel setAvatar 2. Ma questa disciplina continua a suscitare sfiducia, si lamenta Bastian Sule.

READ  I tessitori marocchini partecipano alla mostra sulla cultura araba

“La gente vede l’apnea come qualcosa contro il nostro corpo, ma il corpo è fatto per questo. Basta saltare in acqua!”, Ha detto.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *