La Banca nazionale belga ha intentato una causa per i danni climatici

IlMartedì l’ONG ClientEarth ha avviato una causa legale contro la Banca nazionale belga (BNB) per la sua partecipazione al programma di riacquisto di titoli della Banca centrale europea (BCE) dalla primavera 2015.

La cosiddetta politica di quantitative easing riguarda i titoli sovrani. Ma una parte è destinata anche al riacquisto di obbligazioni emesse da (grandi) società. Quindi il sistema euro, che riunisce la Banca centrale europea e le banche centrali nazionali, detiene ora obbligazioni societarie per un totale di 268 miliardi di euro.

Questo programma, denominato CSPP (per Corporate Sector Purchasing Program), è stato a lungo oggetto di critiche. Perché predilige aziende molto grandi, soprattutto quelle le cui attività sono a volte molto inquinate o legate ai combustibili fossili, e molte associazioni ambientaliste le hanno condannate in più occasioni.

READ  Fine del congelamento della cassa integrazione scatena polemiche in Italia

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *