Questo tipo di TikTok con i video di “Life Hack” è apparso nell’annuncio Desi e Internet è impazzito

Khabane Lame, noto anche come Khaby Lame, è diventato un volto noto su tutte le piattaforme di social media come Instagram, Facebook e Twitter. Meglio conosciuto per i suoi video che fanno complicare eccessivamente gli avversari su cose semplici, il creatore ventunenne di Chivasso, in Italia, ha recentemente guadagnato 100 milioni di follower su TikTok. Khaby ha ora collaborato con il gioco fantasy indiano Dream11 per un video promozionale e gli indiani non riescono a mantenere la calma. Nel video, Viraj Gillani, un famoso creatore di contenuti indiano, rimane scioccato quando il suo amico mangia patatine fritte con diversi stuzzicadenti e chiede aiuto a Khapi.

Nel suo solito modo, Khabe poi raccoglie le patate con le dita e le mangia, rendendo più facile per gli spettatori farlo.

La prima collaborazione indiana di Khabi ha suscitato un bel po’ di contraccolpi da parte degli indiani su Twitter.

Dopo aver raggiunto i 100 milioni di abbonati, Khabe ha dichiarato in un’intervista a TikTok: “Fin dalla mia infanzia sono stato appassionato di intrattenere e far ridere le persone, e sono grato a TikTok per essere la mia casa creativa e per avermi aiutato a raggiungere le persone in tutto il mondo. Continuerò a lavorare per i miei sogni perché posso contare su una community Beautiful è pronta a tirarmi su il morale. I video sarcastici di Khabe sono stati guardati e apprezzati da un gran numero di persone. Tuttavia, con le sue iconiche espressioni facciali e l’entusiasmo per diffondere la felicità tra la gente, Khabe ha ancora molta strada da fare.

Leggi tutte le ultime notizie, ultime notizie e notizie sul coronavirus qui

READ  Gli operatori dello spettacolo a Roma scendono in piazza per protestare contro le restrizioni del coronavirus

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *