Questo meteorite scoperto nel deserto è antecedente alla formazione del nostro pianeta

Foto illustrativa – abriendomundo / Shutterstock.com

Forse i resti di un antico protopianeta, questo inestimabile artefatto potrebbe fornire agli scienziati nuove informazioni sull ‘”infanzia” del nostro sistema solare.

I resti hanno 4,6 miliardi di anni

Una scoperta in un deserto il deserto Nel 2020, questa roccia vulcanica potrebbe essersi formata appena due milioni di anni dopo la nascita del sistema solare, rendendolo attualmente il meteorite più antico mai scoperto, circa un milione di anni prima del precedente detentore del record. Descritto nella recensione PNASQuesto potrebbe aiutare gli scienziati a comprendere meglio i componenti del nostro pianeta.

« Studio meteoriti da oltre vent’anni e questa è senza dubbio la cosa più sorprendente che abbia mai visto. Stimato Jan Alex Barratt, A partire dal’Università della Bretagna occidentale. Durante l’analisiMolto shish 002 (O più semplicemente EC 002), I ricercatori sono rimasti sorpresi di quanto fosse diverso dai meteoriti scoperti in precedenza.

È un tipo di roccia ignea chiamata Andesite, Che può essere trovato principalmente in Ter Nelle zone di subduzione (dove le placche tettoniche si scontrano o si sovrappongono) e molto raramente nei meteoriti vulcanici (la maggior parte di quelli in Ter Piuttosto si compone di basalto).

Campione in sezione trasversale di Arj Shish 002

Analisi della composizione chimica diEC 002 Ha rivelato che era sia liquido che solidificato circa 4,6 miliardi di anni fa, indicando che faceva parte di un’antica crosta Un pianeta elementare Potrebbe essere crollato all’inizio della storia del sistema solare.

“Più ci avviciniamo agli inizi del sistema solare, più diventa complesso ottenere campioni”.

Le analisi che sono state effettuate hanno anche mostrato che il magma si sta formando EC 002 Ci sono voluti almeno 100.000 anni per raffreddarsi e indurirsi, indicando che era insolitamente appiccicoso. Secondo i ricercatori, ulteriori studi su questo pezzo di roccia estremamente raro potrebbero aiutarci a capire come si sono formati i pianeti nel Sistema Solare, e più specificamente la Terra.

READ  Cosa è preso in prestito dagli smartphone Android

Non sono noti asteroidi con una composizione simile a EC 002, È improbabile che ci siano altre tracce di questo passato molto lontano. Secondo gli autori dello studio, è possibile che queste creature possano raggrupparsi per formare pianeti o essere distrutte.

Ha concluso che “più ci si avvicina agli inizi del sistema solare, più diventa complesso ottenere campioni”. Barre. « Probabilmente non troveremo un esempio più vecchio di questo. »

Una rappresentazione artistica di un sistema planetario in formazione – © NASA

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *