Non guadagni niente, non ti amiamo più!

Le due sconfitte dei Red Devils nella finale di Nations League, rispettivamente contro la Francia e poi contro l’Italia, sembrano aver fatto più danni che eliminazioni ai Mondiali 2018 e agli Europei 2021.

dubbi (nell’opinione pubblica, nei media e possibilmente tra più attori), critica (A volte tagliente, contro Roberto Martinez ma anche contro i Devils dopo le sconfitte contro Svizzera e Francia), dimissioni (tra i sostenitori comunque, probabilmente anche tra alcuni CEO), e una forma di risentimento cresciuto.

giustificazione?

Questa è la storia del bicchiere 3/4 pieno che noi vediamo mezzo vuoto

Certo i risultati ci rendono insoddisfatti, ovviamente sia i Red Devils che il loro allenatore Roberto Martinez Hanno commesso errori in determinate situazioni e ovviamente questa posizione che occupa il primo posto al mondo da 3 anni e questa etichetta”La generazione d’oro“Ci ha esortato a sperare nei titoli.

Di fronte a questa ondata di amarezza, l’idea non è quella di essere un avvocato dei demoni né essere un avvocato Roberto Martinez. Il punto non c’è proprio. Ma se consideriamo che lungi dall’essere mezzo vuoto, allora il bicchiere è pieno per 3/4, o anche di più.

Quello che segue è solo un punto di vista, la mia opinione.



7 foto





Nations League 2021, il portiere belga Thibaut Courtois concede un gol all’italiano Federico Sessa © Tutti i diritti riservati

Di questa generazione d’oro, ricorderemo solo ciò che non ha vinto

E quando lo è Filippo Alberto Chi lo picchia fa male. “Non vinciamo nessun titolo mentre da 10 anni abbiamo nella nostra squadra 3 dei migliori giocatori al mondo: Pericolo dell’Edene Kevin De Bruyne e Thibaut Courtois. (Romelu Lukaku Sono passati solo 2-3 anni e Vincent Company Ritiro per il Campionato Europeo e Nations League 2021). È naturale considerare questo record come una forma di fallimento. Anche se erano accanto a quello, hanno portato molte cose (buone)”.

I demoni non meritano questa delusione, ne parlano i fatti, eccone cinque



7 foto





Les Diables Dries Mertens e Axel Witsel festeggiano la medaglia di bronzo ai Mondiali 2018 © Tutti i diritti riservati

1. Cinque qualificazioni di fila (dal 2014 al 2022) per i due grandi tornei (Mondiali + Europa), questo è il primo nella storia del calcio belga. In precedenza (dal 1982 al 2002) il Belgio ha partecipato a 6 allenamenti di fila, ma era assente a Euro 88, 92 e 96.

2. Ehi L’unica nazione europea che ha raggiunto i quarti di finale (o meglio) quattro volte di fila, dal 2014 al 2021.

3. Le precedenti generazioni belghe La sua performance è stata inferiore a questa. Nel Mondiale, ad eccezione delle semifinali di 86, il Belgio ha sbagliato (8 volte su 21 possibili), o è stato escluso al primo turno oa 1/8. E in Euro, con la (famigerata!) eccezione della semi-72 e finale degli 80, ci sono o assenze (10 copie su 16) o eliminazioni al primo turno.

4. Classifiche FIFA Soddisfacente. E anche se non vuole “dire tutto”, dice “qualcosa” di significativo e positivo.

Tra il 2004 e il 2011, i Devils si sono alternati tra il 41° e il 66° posto mondiale. A partire dal 2014, l’attuale generazione ha spinto il nostro paese nella top 5 del mondo. Questo piccolo Belgio è al primo posto da più di tre anni. E non significa tutto, ma non significa nemmeno niente! Tutte le altre nazioni ci invidiano, e le più gelose di loro ridono di noi.

5. Medaglia di Bronzo per il 2018 Storica e unica, la migliore prestazione prima di quella fu il quarto posto (1986: la finale di Mouwas perse 4-2 contro la Francia).



7 foto





Il Belgio festeggia la sua medaglia di bronzo ai Mondiali 2018 © Tutti i diritti riservati

Bleus, Azzuri, Oranje, Roja e Mannschaft: il confronto è interessante

È una lettura privata della realtà, è un po’ soggettiva, ma è anche molto rivelatrice.

Negli ultimi anni, mentre un paese di 11 milioni di persone ha superato 4 iscrizioni consecutive a un torneo importante e ha vinto 3 volte 1/4 e 1/2, ecco cosa hanno perso i cinque grandi europei:

Francia (67 milioni di persone)

Mondiali 2010: Eliminazione al primo turno.

Euro 2021: Eliminazione a 1/8.

Germania (83 milioni)

CM 2018: 1er .Tour

Euro 2021: 1/8 e

Italia (60 milioni)

CM 2014: Primo turno (come nel 2010)

CM 2018: Non idoneo

Spagna (47 milioni)

CM 2014: 1er .Tour

Euro 2016: 1/8e

CM 2018: 1/8e

Inghilterra (67 milioni)

CM 2010: 1/8e

CM 2014: 1er .Tour

Euro 2016: 1/8e

E se confrontiamo due paesi con una popolazione simile alla nostra:

Olanda :

2012: primo turno

2016+2018: non idoneo

2021: 1/8 AH

Portogallo :

2014: primo turno

2018: 1/8 AH

2021: 1/8 AH

È vero che oltre a questi fallimenti, alcuni hanno visto le corone: Spagna (Euro 2012), Germania (Mondiali 2014), Portogallo (Euro 2016), Francia (finale Euro 2016 + Mondiali 2018 + Nations League 2021), Italia (Euro 2012) Finale + Euro 2021), Inghilterra (finale Euro 2021).



7 foto





L’allenatore del Belgio Roberto Martinez durante la fase finale della Nations League 2021 © Tutti i diritti riservati Belga Image

Legacy of Demons scenderà a un livello (più alto) sulla piattaforma?

Negli anni settanta, l’Olanda ha beneficiato dell’influenza di una generazione eccezionale …. che non ha vinto nulla anche in termini di coppa. Johan Cruyff, Robbie Rensenbrink, Johan Neskens, Johnny Reeb, Rod Kroll, Ari Hahn, Willem van Hanegem, Wim Surber,… Ho “perso” due finali di Coppa del Mondo (74+78). Ma gli olandesi hanno dato loro un caloroso benvenuto al loro ritorno e hanno considerato queste due medaglie d’argento il loro vero valore.

Non vinceremo nessun titolo, ma ci siamo guadagnati il ​​rispetto”.

Le parole del saggio (e amante del calcio), è Fred Wasig Chi arriva al consiglio:Dobbiamo iniziare a renderci conto che non vinceremo nulla con questa squadra. Ma abbiamo vinto molto di più: Abbiamo conquistato l’amore e il rispetto del mondo del calcio. Abbiamo vinto l’ingresso nei sogni dei bambini. I bambini quando dormono sognano le azioni belghe, non il campione del mondo francese nel 2018”.

Se critichiamo gli attuali demoni, fischiaremmo i loro successori?



7 foto





Kevin De Bruyne, il Red Devil, nella sconfitta contro l’Italia nella Nations League Consolation Final 2021 © Tutti i diritti riservati Belga Image

Il fallimento a Euro 2020 e poi la delusione alla Nations League hanno ferito i giocatori. l’allenatore Roberto Martinez Inoltre, a chi sembra essere data tutta la colpa. Lo abbiamo persino sorpreso con un cattivo umore davanti ai giornalisti, questa era la prima volta. Ma i critici li hanno influenzati molto.

Kevin De Bruyne prontamente risposto: Ricordi che siamo solo in Belgio eh? ! …ci mancano ancora Eden Hazard e Romelu Lukaku oggi. Dobbiamo essere realisti con la squadra che abbiamo. Italia e il Francia Abbiamo 22 giocatori eccezionali e questo non ce l’abbiamo. Dobbiamo essere onesti. Siamo un Paese piccolo”.

Ci crediamo ancora. Ma credi ancora in noi?

E davanti alla stampa Yannick Carrasco Esprimere ad alta voce lo stato d’animo (o meglio lo stato d’animo) dello spogliatoio, rivolgendosi a noi con questa domanda.

Alla vigilia della qualificazione al big del calcio in Qatar alla fine del 2022, la quinta consecutiva, sarebbe un peccato che i nostri rappresentanti, N1 della classifica mondiale da più di 3 anni, andassero lì. Il peso della delusione, anche la censura dei propri sostenitori. Il rischio di vederli indipendenti, messi in scena, lontani dai media e dai fan, considerando il pensionamento anticipato… sarebbe molto reale.

E quando i leader di questa generazione straordinaria consegneranno la torcia ai loro successori, non dovrebbero bruciarsi le mani.

Il dubbi, Il critica, Il dimissioni e forma risentimento Sembra molto reale in una parte dell’opinione pubblica belga rispetto alla nostra nazionale. Ma tra un anno proverà di nuovo a sfoggiare i nostri colori. Non indulgiamoci nella nostra felicità, non consideriamo che il nostro pane bianco ha un sapore stantio.



7 foto





Un tifoso dei Red Devils durante la fase finale della Nations League 2021 in Italia © Tutti i diritti riservati
Newsletter dei Red Devils

Ricevi regolarmente notizie dai nostri Red Devils!


READ  Progressione di OM iperattivo, PSG di Ramos

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *