Messi contro Ronaldo: l’uomo d’affari saudita paga 2,6 milioni di dollari per il biglietto

Il maestro della moda italiana Giorgio Armani, 88 anni, ha svelato una collezione maschile che celebra l’eleganza dell’anno passato, in uno spettacolo emozionante che ha riportato in vita lo splendore degli antichi palazzi e dei cortili interni di Milano.

Lontane dalla follia della sfilata, le modelle hanno passeggiato nell’atmosfera intima della storica sede di via Borgonovo, nel quarto giorno della Milano Moda Uomo, che si conclude martedì.

Qual è il messaggio della collezione autunno-inverno 2023-2024? “Calma e serenità”, ha detto all’AFP la veterana della moda italiana, ancora abbronzata, capelli bianchi e occhi azzurri.

La silhouette di un gentleman Armani è sofisticata ma morbida, i tagli sono raffinati ei materiali nobili e fluidi, come il cashmere, l’alpaca, il velluto o la lana riccia.

Giorgio Armani ha spiegato alla stampa: “Mi piace pensare a Milano dai vecchi palazzi, gli atri, i giardini che si intravedono, mi è piaciuto riportare quella serenità” per respirare la nuova collezione, dalla sfilata.

Se la sfilata si svolge in modo fantasioso nelle antiche vie di Milano, i colori dei tessuti sono presi in prestito dalla natura: dominano il grigio, il beige, il verde e il verde, con qualche tocco di rosso rubino.

Giacche o giubbini classici in velluto a coste, con camicie o pull in tinta, si indossano su pantaloni ampi ma lucidi che favoriscono la libertà di movimento.

senso dell’umorismo

Rigorose giacche doppiopetto, su misura per incontri di lavoro, ma con cravatte leggermente gonfie, completi classici con cappucci incorporati … Il maestro stesso dà alcune note perverse.

Giorgio Armani diceva: “Un insieme rigido non è vero, serve sempre un aspetto di trasgressione, un po’ di relax”. e sempre con “la voglia di ripensare i classici in termini moderni”.

READ  Allen: Data di uscita e tutto ciò che devi sapere

In questo senso dell’umorismo, ha modellato una lunga pelliccia di finto leopardo, sconsigliata per importanti incontri di lavoro, ha detto sarcasticamente.

Ma anche gli uomini immaginati da Giorgio Armani escono dalle loro case opulente in tute, giacche colorate e pantaloni trapuntati, pur mantenendo un look sofisticato.

Poi, sull’incantevole musica del compositore italiano Ludovico Einaudi, Armani presenta cinque coppie di modelle in abiti da sera glamour, che si abbracciano e si baciano prima di andare al ballo.

Concludendo la sfilata in questo modo, “È una scelta oculata perché stiamo parlando di un uomo e una donna che si amano”, commenta lo stilista. Secondo lui, è un invito a “mostrare più gentilezza nelle relazioni”.

Chips di cashmere in zinnia

Un luogo completamente diverso attende gli ospiti della Galleria Zegna, dall’altra parte di Milano: all’ingresso della sala espositiva, scaglie di cashmere fluttuano in una camera d’aria ricostruita, illustrando il primo passo che conduce al capo. è finita.

Il cashmere, che non finisce mai, è il fil rouge della collezione autunno-inverno 2023/24 del brand di lusso, la cui presentazione ha chiuso le vere e proprie sfilate della Men’s Fashion Week.

A pantaloni ampi con plissè si affiancano giacche senza revers, collo e bottoni, bomber e giacche con motivi geometrici.

La palette cromatica immaginata dall’art director Alessandro Sartori varia dall’onnipresente grigio al rosso, passando per beige, gialli e marroni.

La Milano Fashion Week si conclude martedì con le sfilate digitali prima che questo piccolo mondo si trasferisca a Parigi, per il menswear e poi le sfilate di haute couture.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *