Mancini rispecchia il successo dello scudetto della Sampdoria

L’allenatore dell’Italia Roberto Mancini ha riflettuto sulla stagione vincente della Sampdoria con lo scudetto e sul suo rapporto con Gianluca Vialli.

Il tecnico azzurro ha fatto parte della squadra che vinse lo scudetto nella stagione 1990-1991, stagione in cui la Sampdoria chiuse a cinque punti dalla seconda. Milano. Vialli ha chiuso come capocannoniere questa stagione con 19 reti e Mancini non è stato molto indietro con 12, una coppia importante per la Sampdoria che ha vinto il primo scudetto del club.

Intervenuto al Torino Film Festival prima dell’uscita del documentario La bella stagione, Mancini ha raccontato la stagione storica della Sampdoria e il rapporto instaurato con Vialli.

“Spero che questo film faccia bene ai giovani di oggi, perché va oltre il vincere. Molte squadre hanno vinto e continueranno a vincere, ma è una storia di amicizia, che siamo riusciti a realizzare proprio perché siamo ancora amici dopo 30 anni.

“Con il presidente Mantovani avevamo un ottimo rapporto, potevamo lasciare la Sampdoria per altre squadre ma avevamo un amore indescrivibile per questa maglia e per questa squadra. Abbiamo raggiunto traguardi oggi sicuramente impossibili da raggiungere.

“L’ultimo abbraccio con Vialli rappresenta non solo l’Europeo, ma tutto il rapporto che c’è sempre stato tra noi Sampdoriani, è stato qualcosa di speciale, al di là della vittoria che è stata molto importante.

“Spero che ci siano altre storie del genere, ma tutti gli sport, non solo il calcio, ne sono pieni. Penso che Mantovani dall’alto ci stia guardando e si stia divertendo molto. Tutta questa storia è sua, solo grazie a lui, ha avrebbe potuto farlo».

READ  Marta Pacino, testa per aria nella vita, pensieri chiari sui pattini

Il loro tempo insieme alla Sampdoria si è concluso nel 1992, ma il loro forte legame è rimasto e Mancini ha portato Vialli nel suo staff tecnico italiano. Il duo si è abbracciato dopo la vittoria dell’Italia a Euro 2020, producendo una scena iconica alla periferia di Wembley.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.