L’inflazione, l’approvvigionamento energetico e le incertezze economiche pesano sull’eurozona

L’inflazione è in aumento e le prospettive di crescita si stanno deteriorando. E’ quanto affermano i ministri delle Finanze in occasione della riunione dell’Eurozona di lunedì a Bruxelles. Il primo punto sembra certo, cioè I prezzi continueranno a salire nel tempo.

“È vero che la crisi in Ucraina, gli shock dell’offerta e il loro corollario, tutti gli effetti collaterali ci sono per un periodo più lungo di quanto potessimo immaginare o prevedere. È vero che l’inflazione in calo rimarrà al livello generato durante tutto l’anno‘, ammette il ministro delle finanze olandese Sigrid Kaag.

secondo punto: Rischio carenza di gas Il prossimo inverno è reale se la Russia interrompe le consegne. La Commissione europea sta lavorando a un piano di emergenza, ma l’aumento dei prezzi dell’energia rappresenta il 42% dell’inflazione.

questo è “Potrebbe portarci a una situazione economica ancora più difficile che sarà una vera rottura e carenza di approvvigionamento. Questo potrebbe cambiare le regole del gioco, la situazione attuale è un calo molto contenuto e un rallentamento della crescitaavverte il commissario europeo all’Economia Paolo Gentiloni.

Terzo punto: L’euro ha perso il suo valore Contro il dollaro e le due valute sono quasi uguali. Devi tornare indietro di 20 anni per notare questa situazione. Alcuni eurodeputati stanno ora aspettando che la BCE agisca.

La mancata adozione di qualsiasi azione da parte dell’istituto finanziario significa “Alta inflazione in Europa e debolezza e declino dell’euro”, riassume l’eurodeputato Luis Garicano (Renew Europe).

L’obiettivo dell’Ue è evitare una recessione, uno scenario che non può essere escluso.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.